La pausa accende il mercato: possibili nuovi contatti col Lille per Botman e Renato. Leao-Sporting: in settimana attese novità. Retroscena su Pellegrini: Leonardo ci provò davvero

21.03.2022 00:00 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
La pausa accende il mercato: possibili nuovi contatti col Lille per Botman e Renato. Leao-Sporting: in settimana attese novità. Retroscena su Pellegrini: Leonardo ci provò davvero

Arriva la pausa del campionato con il Milan in testa grazie al gioiello di Ismael Bennacer e con un ambiente carico, concentrato, voglioso di giocarsi al massimo le prossime otto giornate di campionato e la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l’Inter. È un Milan che sta capendo davvero quanto sta succedendo e quel vantaggio senza asterischi, con buona pace di alcuni trombettieri interisti di Twitter che hanno fatto l’abbonamento al Maalox, è tutto meritato. Frutto di una squadra che ha trovato una solidità difensiva invidiabile con il feeling clamoroso che si è venuto a creare tra Pierre Kalulu e Fikayo Tomori in mezzo alla difesa, grazie a quel mostro di Mike Maignan tra i pali e una cooperativa del gol che ha mandato a segno ben sedici giocatori di movimento in questo campionato.

Ma la pausa per le nazionali, specie quella primaverile, è quella dove il mercato assume delle sembianze molto ben conosciute. Già nelle scorse settimane, il Milan e gli agenti di Sven Botman hanno mantenuto vivi i contatti, anche poco prima della gara di ritorno di Champions League. Il clima attorno al difensore olandese è sereno, ma è arrivato il momento di premere sull’acceleratore per arrivare a definire, con una certa priorità, quelli che saranno i termini finali per l’accordo estivo. Manca quello tra i club ma gli ottimi rapporti tra Milan e Lille sono una carta che Maldini e Massara possono giocarsi serenamente per provare a chiudere Botman a cifre giuste, diciamo attorno ai 25 milioni più bonus. Sven è quel tipo di centrale che, oggettivamente, manca al pacchetto arretrato milanista e qualora arrivasse, andrebbe a completare un reparto molto eterogeneo. Con il Lille, poi, si parlerà ancora di Renato Sanches. I due club sono più avanti rispetto alle discussioni tra il Milan e il giocatore, che si è fatto male nuovamente, e anche questa componente – oltre alle richieste economiche alte del portoghese – è un fattore che non può non essere preso in considerazione. Il valore tecnico non si discute.

Lille centro delle attenzioni milaniste, in via diretta e indiretta. Trovano conferme le indiscrezioni secondo le quali in settimana ci sarà l’incontro tra il club francese e Jorge Mendes, agente di Rafael Leao, per trovare un accordo in merito alla parte di risarcimento che il giocatore dovrà versare allo Sporting che, in tutta la vicenda che vi abbiamo già raccontato, ha scelto di rivalersi su Leao. Una volta definito l’apporto economico in carico a Rafa, quest’ultimo procederà a definire il rinnovo con il Milan. Si punta a una cifra fissa, da quanto trapelato ieri sera da ambienti francesi vicini al Lille. Vedremo il da farsi.

Lorenzo Pellegrini e il Milan, un matrimonio che si sarebbe potuto celebrare nell’estate del 2018. È questo il retroscena che possiamo svelare poiché Leonardo, ai tempi, aveva cercato di capire se vi fossero i margini per prendere il centrocampista della Roma che – ai tempi – viveva una situazione non facilissima a livello contrattuale. Purtroppo per il Milan, la clausola di 35 milioni pagabile in due esercizi, era già scaduta quando l’allora ds milanista fece maturare un interesse reale per Pellegrini. Peccato.