Punteggio pesante ma il Milan reagirà. Mancava la… sfortuna anche in Coppa Italia. Prenotato il treno per Roma. Saremo in tanti sempre vicini ai Ragazzi. Ora più che mai!

20.04.2022 00:29 di Carlo Pellegatti   vedi letture
Punteggio pesante ma il Milan reagirà. Mancava la… sfortuna anche in Coppa Italia. Prenotato il treno per Roma. Saremo in tanti sempre vicini ai Ragazzi. Ora più che mai!
MilanNews.it

Milan fuori dalla Coppa Italia, ma solo dalla Coppa Italia. Sento già le prime avvisaglie dei commenti di coloro che stanno scendendo dal carro, i famosi cultori del” band wagoning”. Critiche alla campagna acquisti, a quella mancata di gennaio, ai problemi dell’attacco, a Giroud, a Ibra , anche se non gioca, appunto perché non gioca. Film già visto , in questi mesi, dopo le rare sconfitte del Milan. Che si tratti di sconfitta pesante non ci sono dubbi. Sul piano numerico certamente esagerata. Il Milan ha creato  le sue occasioni e, per non farsi mancare le… sfortune anche in coppa Italia, dopo campionato e in Champions League, si vede annullare, a detta di molti specialisti della moviola, il gol di Bennacer, bello e regolare. Il Milan avrebbe potuto pareggiare? Non lo sa nessuno. Per questo motivo è stato eliminato dai nerazzurri? Dopo un 3-0 sarebbe forse ridicolo affermarlo, ma è indubbio che siamo molto stanchi, dopo ogni episodio dubbio sentirci dire, che il Milan sia stato penalizzato. Mi consola zero, zero, zero. 

Qualcuno potrebbe temere ripercussioni psicologiche sulla strada del campionato, ma io confido nella solita reazione orgogliosa dei Ragazzi, come gia’ successo dopo altre battute d’arresto. Il match contro la Lazio, per un Milan dato ormai per spacciato nella lotta per lo Scudetto, perché l’Inter bla, bla, bla, discorsi che sentiamo da otto mesi, è la sfida ideale, in caso di vittoria, per scuotere la fiducia e la sicurezza degli avversari. Sul piano della prestazione pura, per quanto riguarda il sempre criticatissimo attacco, sono meno preoccupato oggi che dopo le ultime tre partite. Spero ora di non sentirmi troppo solo sul carro di chi crede alla possibilita’ di tagliare il traguardo da vincitore.

Appare chiaro comunque per il prossimo proprietario, che sia ancora Elliott o il fondo arabo, che priorita’ assolutissima acquistare un attaccante di grande caratura. Un numero nove che risolva la partita da solo. Proprio come Lautaro nel derby di Coppa. Un gol con prodezza assoluta e il secondo con un movimento superbo da attaccante d’area. Ma il futuro si chiama Lazio. Sento già in giro rintocchi di campane. Noi, al contrario di Pier Capponi, cercheremo di suonare le nostre trombe a Roma. Importante dimenticare il punteggio del derby e ritrovare la fiducia con questi giocatori, perché Pioli non ha molte alternative. Qualcuno si domanda perchè non giochi piu’ Rebic dall’inizio o non sia entrato contro l’Inter: “Nell ‘intervallo ha sentito un problemino al ginocchio e non era disponibile”. Parola di Pioli. 
Ah dimenticavo… ho gia’ prenotato il treno per Roma. Io, i Ragazzi, non lo lascio mai solo! Forza lotta vincerai!!!