ESCLUSIVA MN - Bezzi (RAI): "Il Milan dovrà pensare solo a sé stesso. Pioli merita di vincere qualcosa"

08.05.2022 12:00 di Filippo D'Angelo   vedi letture
ESCLUSIVA MN - Bezzi (RAI): "Il Milan dovrà pensare solo a sé stesso. Pioli merita di vincere qualcosa"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Gianni Bezzi, giornalista della RAI, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di MilanNews.it. Di seguito le domande e le risposte:

Signor Bezzi, che gara è stata quella giocata dal Milan contro la Fiorentina?

“Il Milan contro la Fiorentina ha dato una conferma dopo la gara vinta contro la Lazio. In questo momento questa squadra ha una concentrazione giusta, riesce a vincere le partite anche quando sono un po’ bloccate”.

Rimane favorito per lo Scudetto?

“Credo che sia favorito per questo finale di campionato, ha una grande forza collettiva e sembra avere tutte le garanzie per potere arrivare fino in fondo”.

Il Milan dovrà affrontare Verona, Atalanta e Sassuolo. Quale sarà la gara più difficile?

“Le partite secondo me sono tutte difficili. Il Milan affronterà tre squadre che non hanno problemi di classifica, ma sappiamo anche che l’Atalanta sta recuperando e il Verona continua a far bene. Saranno tutte gare insidiose, il Milan dovrà fare attenzione a sé stesso aldilà dell’avversario. Credo che questa squadra dovrà guardare soltanto in casa propria e ottenere il massimo da queste tre sfide”.

Crede che questo sia il miglior momento della carriera di Stefano Pioli?

“Ho avuto modo di conoscere bene Pioli, credo che sia un allenatore bravissimo. Ha una grande qualità: la gestione dello spogliatoio e del gruppo. Quando è stato alla Lazio ha fatto vedere un calcio bellissimo, ma per vincere serve sempre qualcosa in più. Nelle sue precedenti gestioni le sue squadre hanno sempre volato fino a ridosso della primavera, avendo dei cali alla fine. Adesso però stiamo assistendo alla sua consacrazione in un grande club come il Milan. Credo che per lui sia arrivato il momento giusto per portare qualcosa a casa, se lo merita”.

Nella prossima Champions League come dovrà migliorare il Milan?

“Sicuramente il Milan per migliorare il proprio rendimento anche in Europa dovrà puntare su un attaccante che possa garantire gol in doppia cifra. In queste competizioni servono calciatori così. Il Milan si sta portando avanti anche grazie a Giroud e Ibrahimovic, ma per la loro età credo sia necessario un altro profilo di alto livello. Non c’è dubbio che la rosa sia di grande qualità, ma credo che in quel reparto sia giusto investire”.

Romagnoli secondo lei rinnoverà con il Milan o andrà via?

“Il passato di Romagnoli è legato alla Lazio ma nel corso della sua carriera si è dimostrato un grande professionista. Non se per lui sia arrivato il momento di cambiare squadra. Il contratto con il Milan è in scadenza, non si è arrivati ad un accordo ma ha anche avuto modo di smentire il passaggio in biancoceleste. Credo che sia ancora un giocatore importante per il Milan, che gli ha offerto un ingaggio a ribasso ma che comunque è superiore di quello offerto dalla Lazio. È una situazione difficile, rimane il capitano di questa squadra e ha sempre affermato di star bene a Milano”.