ESCLUSIVA MN - Maniero: "Milan-Atalanta sulla falsa riga di Verona. La società ci ha visto lungo!"

12.05.2022 16:00 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Maniero: "Milan-Atalanta sulla falsa riga di Verona. La società ci ha visto lungo!"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L’ex attaccante del Milan Filippo Maniero è intervenuto ai microfoni di MilanNews.it per raccontare l’attualità rossonera in vista di Milan-Atalanta di domenica 15 maggio alle 18 a San Siro

Maniero, quello visto a Verona è un Milan pronto a vincere lo Scudetto?

“Penso proprio di sì. Andare sotto e recuperare una partita del genere ti fa capire il reale valore tecnico e temperamentale di questa squadra. Rimontare al Bentegodi non è mai facile, soprattutto in una fase del genere dove i punti pesano tantissimo”.

Si aspettava una crescita esponenziale così importante della squadra?

“Onestamente no, mi ha sorpreso. Guardando agli organici in tanti erano convinti che Inter, Napoli e Juventus potessero avere qualcosa in più. Questo primo posto del Milan è la testimonianza che non sempre i calciatori a cinque stelle vincono da soli le partite. I rossoneri hanno mostrato organizzazione e compattezza, va riconosciuto il giusto merito ai giocatori, all’allenatore e alla società. Stagioni del genere sono veramente da incorniciare”.

Quanto c’è di Stefano Pioli in questo cammino?

“Tantissimo. Al pari dei giocatori che stanno facendo qualcosa di incredibile”.

Quali l’hanno impressionata maggiormente?

“Tonali, Leao, Theo Hernandez ma anche Kalulu e Tomori che ormai sono la coppia centrale del Milan. Pensare che il ciclo Pioli era iniziato con Romagnoli e Kjaer. E poi Maignan tra i pali, non lo conoscevo ma è un grandissimo portiere. Avere a disposizione giocatori così giovani e determinanti fa capire quanto la società abbia visto lungo”.

Che tipo di gara si aspetta contro l’Atalanta?

“Sulla falsa riga di Verona. L’Atalanta non è l’Atalanta di qualche tempo fa ma ha gli uomini per mettere in difficoltà il Milan. La sfida non va sottovalutata perché se la truppa di Gasperini inquadra la giornata giusta può creare i suoi pericoli”

La stagione di Giroud come la giudica?

“Positiva, anche se sento troppe critiche verso questo ragazzo. Ha fatto i gol giusti, ha sigillato le vittorie con il Napoli e con l’Inter, ha firmato il pari con la Lazio, ha dato il via a tante rimonte. E’ stato determinante”.

Divock Origi potrebbe essere adatto al Milan?

“Ho i miei dubbi. Con il Liverpool gioca molto poco, fosse stato un giocatore importante non sarebbe andato a scadenza. Punterei più su qualche attaccante di casa nostra, serve coraggio da parte delle grandi squadre in questo senso”.


Intervista di Peppe Gallozzi.