ESCLUSIVA MN - Pacini (Eurosport): "Maignan? A quelle cifre è un affare. Ricorda l'uomo ragno"

26.05.2021 14:00 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA MN - Pacini (Eurosport): "Maignan? A quelle cifre è un affare. Ricorda l'uomo ragno"
MilanNews.it

Per commentare l'acquisto di Mike Maignan, ieri diventato ufficialmente un nuovo giocatore rossonero, la redazione di MilanNews.it ha contattato Guillaume Maillard-Pacini, giornalista di Eurosport France. Ecco le sue parole sul portiere ex Lille:

Maignan arriva al Milan da campione di Francia con il Lille. Com'è andata la sua stagione? “Maignan è stato fondamentale per il trionfo del Lille perché è cresciuto molto. Tre anni fa ha vissuto una stagione molto difficile e quest’anno è cresciuto tanto nella leadership, nelle sue qualità. Ha lavorato molto e non si è mai abbattuto, e quest’anno ha fatto vedere tutte le sue qualità. E’ un grande portiere, e ti dico perché: il Lille aveva una difesa molto solida e lui in certe partite aveva due-tre parate da fare, e le ha fatte. Ha salvato il Lille tante volte, ha parato diversi rigori ed è stato fondamentale. Ma non lo dico io, lo dice Galtier, che è stato molto arrabbiato quando ha scoperto che Navas è stato eletto come migliore portiere della Ligue 1 e non Maignan. E’ stato uno dei pilastri, lo dicono tutti. Prima non era un grande portiere, ma con il passare del tempo lo è diventato. Il Lille aveva una grandissima difesa e quando veniva chiamato in causa, anche una o due volte a partita risulta fondamentale, ed è in quel caso che si riconosce un gran portiere. Ha fatto una stagione pazzesca”.

Il Milan ha fatto un affare acquistando Maignan?  “Quello che fa più discutere in Francia, anche se si che Maignan è pronto per il Milan e per la Nazionale, è il prezzo. Si sa che era ad un anno dalla fine del contratto, ma 15 milioni, in un mercato normale, sono pochi. Lui vale almeno il doppio, è stato tra i migliori portieri in Francia. Il prezzo fa discutere e per il Milan è un colpaccio. Donnarumma è un fuoriclasse e sicuramente ha qualcosa in più, ma il Milan è caduto in piedi perché si aggiudicato un grandissimo portiere ad un buon prezzo. Non ha fatto una follia e si è portato a casa un gran portiere di 25 anni che può ancora crescere. Il Milan ci guadagna: il trasferimento di Maignan, a 15 milioni, è ragionato ed è al di sotto di quello che vale realmente. Per quanto riguarda lo stipendio, si sa che guadagnerà molto meno di Donnarumma. Quindi economicamente il Milan ci guadagna”.

Ci elenchi le qualità di Maignan? “Maignan è molto forte sulla linea, nel riflesso e quest’anno ha fatto parate pazzesche. Per l’esplosività ricorda quasi l’uomo ragno, uno che è molto reattivo e che legge bene il gioco. E’ un portiere che ha saputo lavorare bene negli anni. In Francia ha sorpreso tanti, infatti pochi si non sono rimasti sorpresi da Maignan. Da giornalisti, ai tifosi del Lille ma anche quelli delle altre squadre”.

Maignan è stato convocato con la nazionale francesce. Partirà titolare? “La nazionale francese ha due portieri, Lloris e Mandanda, che sono avanti e nell’età e tutto porta a credere che Maignan sarà il futuro portiere della nazionale. Rispetto ad Areola, anche lui offerto al Milan, è molto più forte. Andando all’Europeo potrà sicuramente crescere con davanti due portieri di livello",

Maignan avrà la personalità per reggere la pressione di San Siro? “Secondo me sì. Ha acquisito molta esperienza negli anni e saprà gestire quella pressione. Quest’anno ha avuto tanta pressione, anche se è vero che i tifosi non ci sono e San Siro porta sempre una tensione particolare, e ha sempre avuto le spalle belle cariche. Ha parato rigori decisivi e fatto molte parate importanti. Anche Donnarumma ha patito la pressione di San Siro, mentre Maignan ha una spensieratezza che potrebbe portarlo a fare bene”.