ESCLUSIVA MN - Taibi: "Gigio tra i migliori al mondo, figuriamoci dove può arrivare. Sul rinnovo..."

29.04.2020 14:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Taibi: "Gigio tra i migliori al mondo, figuriamoci dove può arrivare. Sul rinnovo..."

La redazione di MilanNews.it ha intervistato in esclusiva Massimo Taibi, ex portiere rossonero. Con lui abbiamo parlato di Gigio Donnarumma e dei suoi ricordi negli anni a Milanello. Ecco le sue dichiarazioni.

Da ex portiere cosa la colpisce di più di Gigio Donnarumma?

“Donnarumma mi piace perché è un portiere completo. Per me è fra i migliori al mondo anche se è ancora giovane e può crescere, figuriamoci dove può arrivare. Ha tutto: posizione, scatto, reattività, esplosività, è migliorato molto con i piedi e anche in uscita sta cominciando ad essere un top. È un portiere completo”.

Le ricorda qualche grande portiere del passato?

“Credo che lui abbia preso un po’ il meglio di molti grandi portieri del passato. L’esplosività di Peruzzi, la prestanza in porta e la lettura delle situazioni di Buffon; è un portiere completo e non riesco a metterlo vicino ad un portiere del passato, ha preso il meglio di tutti”.

In Nazionale è diventato il titolare, nonostante la forte concorrenza di Sirigu...

“Sirigu è un altro portiere importante, forte, tra i migliori in Italia. Donnarumma però è tra i migliori al mondo, ha qualcosina in più e anche l’età gioca a suo favore”.

Secondo lei rimarrà al Milan oppure cederà alla corte di qualche top club europeo?

“Lui è un giocatore importante ma il Milan è una società importantissima, non dimentichiamolo. È una scelta che faranno lui e la società, si confronteranno e vedranno se le ambizioni delle due parti coincideranno. Il Milan è tra le squadre più importanti al mondo, però è chiaro che bisogna fare i conti con questo periodo”.

Che ricordi ha della sua esperienza al Milan?

“Sono stato due anni ma ho avuto la fortuna di conoscere cos’è veramente il Milan, con il Dottor Galliani e Berlusconi, il miglior AD e il miglior presidente del mondo. Ho avuto la fortuna di allenarmi con Van Basten, Maldini, Weah, Savicevic, Rijkaard, Ancelotti, Donadoni, giocatori straordinari. Quello che mi ha colpito di più è che il Milan è una famiglia in cui non ti manca niente. È la perfezione, lì capisci che nulla è lasciato al caso”.