TMW RADIO - Daino: "Milan-Juve, pari giusto. Su Ibra..."

24.01.2022 07:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
TMW RADIO - Daino: "Milan-Juve, pari giusto. Su Ibra..."
MilanNews.it
© foto di Federico De Luca

A Zona Gol, trasmissione di TMW Radio, è intervenuto l'ex difensore Daniele Daino.

Che partita ha visto?
"Un pari che ci sta per quello che abbiamo visto. Partita giocata bene come atteggiamento difensivo, pochissime occasioni da gol. E' la classica partita dove è mancato il colpo del singolo. E' un pari che accontenta di più la Juve per la continuità ma non il Milan".

Occasione persa per il Milan?
"Mi viene da pensare che il Milan debba recuperare molti elementi ma soprattutto una condizione migliore .C'è qualche giocatore sottotono. Il recupero di Calabria e soprattutto di elementi a centrocampo può tornare a fare bene. Tonali ha fatto una prestazione di sostanza ma nelle ultime partite ha faticato. Il ritorno di Kessiè e di Bennacer sarà fondamentale. La Juve per il quarto posto ha dimostrato di esserci. Il Milan deve stare attento a non essere risucchiato se non ritrova alcune cose viste a inizio stagione. Ora ci sarà il derby, che sarà il crocevia. Se vincesse l'Inter, per lo Scudetto sarebbe quasi tutto deciso. E per il Milan si farebbe dura. Vista la Juve e il Napoli, oltre che l'Atalanta, occhio che il quarto posto può essere in pericolo".

Ibrahimovic lo riconfermerebbe a fine anno?
"L'età corre e purtroppo ha già un'età importante. E' riuscito comunque a fare qualcosa d'importante in un campionato come il nostro. Purtroppo iniziano questi acciacchi, questa è una decisione che dovrà prendere con calma il giocatore stesso. E' un Milan cresciuto molto nei suoi giovani anche per merito suo. Certo, il Milan non può pensare di affidarsi ancora a lui lì davanti ma dovrà cercare di trovare un giovane con qualità giuste per il Milan".

Ha visto un Milan reattivo?
"Sono rimasto contento della prestazione, anche perché c'era una Juve in crescita. La preoccupazione è data dalle altre squadre. Il Napoli ha ricominciato a correre, nonostante manchino ancora elementi importanti. Poi c'è l'Atalanta che è una squadra che non molla, quindi i posti per la Champions sono quattro, pochi. E c'è da stare attenti. Vedendo questo Milan con diversi problemi c'è da tenere gli occhi aperti".