Milan Femminile, Simic: "Ho iniziato da bambina, i primi anni giocavo contro i ragazzi"

30.11.2020 16:58 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Milan Femminile, Simic: "Ho iniziato da bambina, i primi anni giocavo contro i ragazzi"

Julia Simic, centrocampista del Milan Femminile arrivata in estate alla corte di mister Ganz, ha rilasciato una lunga intervista al "Milan Weekly Podcast" su YouTube. Di seguito un piccolo estratto sui suoi inizi da calciatrice: "Mi chiamo Julia e ho 31 anni. Sono tedesca e ho giocato in Germania per 14 anni, e prima di arrivare al Milan sono stata 2 anni a Londra. Sono davvero felice di essere qui in Italia e giocare per il Milan, spero davvero che avrà bei ricordi di questa esperienza in futuro".

Come hai iniziato a giocare a calcio? “Mio fratello maggiore mi ha introdotto a questo mondo, e anche mio papà giocava. Ma anche se mio fratello non avesse avuto questa passione magari avrei iniziato a giocare a calcio lo stesso, chi può dirlo? Da piccoli uno fa semplicemente le cose che ama fare, senza pensare che il calcio possa essere da maschi invece che da femmine. Se dare calci al pallone ti rende felice fallo, senza pensare al futuro o a cosa ti porterà. È una domanda che viene rivolta spesso alle ragazze: “Perché hai iniziato a giocare?”. La risposta è semplice, perché mi piaceva. Ho iniziato a 5-6 anni al parco, c’era una piccola area che faceva da campetto chiamata “gabbia”. Ho sempre giocato con altri ragazzi finché non ho compiuto 16 anni. All’epoca non c’erano ancora tante opportunità e infrastrutture per il calcio femminile, e proprio per questo dovevo giocare con i ragazzi. Ma mi piaceva, c’era molta competizione, ogni giorno dovevi dimostrare di essere all’altezza. Avendo questi confronti così difficili ogni giorno diventi sempre più forte e migliori".