Cristiano Ronaldo ritrova il Milan: un girone fa la rabbia per il cambio, poi ha messo il turbo

07.07.2020 17:49 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cristiano Ronaldo ritrova il Milan: un girone fa la rabbia per il cambio, poi ha messo il turbo

"È arrabbiato, lo capisco". Così, un girone fa, Maurizio Sarri difendeva il comportamento di Cristiano Ronaldo. Era il 10 novembre 2019, la Juventus aveva appena battuto in casa il Milan, senza il portoghese: sostituito da Dybala al 55', CR7 aveva lasciato lo Stadium tre minuti prima del fischio finale. Portando con sé un'inevitabile coda di polemiche e di dubbi sul rapporto con il tecnico, nonché sui delicati equilibri di spogliatoio.

Oggi ritrova il Milan - E quella sfida, a riguardarsi indietro, ha segnato un vero e proprio punto di svolta. Dopo la sostituzione, Ronaldo non ha giocato la successiva partita, vinta dallaVecchia Signora in casa dell'Atalanta. Ufficialmente per un problema al ginocchio, ma non sono mancati i commenti maliziosi.

Da lì in poi, ha messo il turbo - L'arrabbiatura, forse, ha fatto bene al portoghese. Fin lì, Ronaldo aveva segnato "appena" 5 gol in 10 partite di campionato, andando a secco in cinque occasioni. Dopo il Milan, il campione lusitano della Juve ha trovato la rete in 15 delle 16 partite di Serie A disputate, mancano l'obiettivo solo nella gara (comunque positiva) contro l'Inter. Per un totale di 20 gol complessivi: roba da marziano. Oggi lui e Sarri ritrovano i rossoneri. E, se non per farlo riposare in vista del tour de force, sarà un po' più complicato pensare a sostituirlo con il risultato della partita ancora da decidere.