LA LETTERA DEL TIFOSO: "Il coraggio dei vincenti" di Giuliano

28.12.2020 22:29 di Redazione MilanNews Twitter:    vedi letture
LA LETTERA DEL TIFOSO: "Il coraggio dei vincenti" di Giuliano
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Cara redazione, sono un tifoso di 62 anni, vi porgo una domanda, senza alcuna pretesa che la mia mail venga pubblicata, ma poiché sono certo che rappresenti la convinzione della maggior parte dei tifosi rossoneri, credo giusto inviarvela.

Come far coesistere le seguenti tre affermazioni? La priorità del mercato del Milan è un centrale difensivo; Kiaer è una pedina fondamentale nella difesa del Milan; Romagnoli è una bandiera. Bisogna che Pioli e Maldini escano dall'impasse e trovino il coraggio di dire a Romagnoli che non è un titolare (e, francamente, neanche un capitano). La stessa franchezza va usata con Raiola, costi quel che costi. Si diventa grandi prendendo decisioni difficili, se no, bene che vada, si arriva quarti in campionato e non si supera il girone di Champions.

Confido sul fatto che Maldini, che ha fatto anche il centrale e ha visto giocare accanto a sé Baresi, Nesta, Thiago, ma anche solo Costacurta, Stam e Galli, abbia capito che Romagnoli non è all'altezza di giocare in una squadra che ambisce a tornare ad alti livelli in Italia e in Europa. Capisco che per vari motivi la decisione non è semplice, ma credo possa essere validata sul piano tecnico dal fatto che è, per esempio, condivisa dallo stesso Mancini, che in Nazionale lo convoca, ma non lo fa quasi mai partire titolare. Grazie per l'attenzione, cordiali saluti. 

Giuliano Gambarini da Varese