Kozminski (Daily Super Express): "Piatek flop? Colpa anche del club. Andrà in Premier"

20.01.2020 14:27 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Kozminski (Daily Super Express): "Piatek flop? Colpa anche del club. Andrà in Premier"

La solitudine dei numeri 9. Krzysztof Piatek, al Milan, non si è mai sentito così abbandonato e trascurato come in questo momento. Escluso totalmente nelle ultime due gare di campionato contro Cagliari e Udinese, l'attaccante polacco dopo l'arrivo di Ibrahimovic ha ormai le valigie già pronte per lasciare Milano. Ancora di più, all'indomani delle prime due reti rossonere di Rebic. Per saperne di più sul suo futuro, TuttoMercatoWeb.com ha intervistato uno dei più autorevoli giornalisti sportivi del suo Paese: Piotr Kozminski del Daily Super Express.

Kozminski, come salvare il soldato Krzysztof Piatek?
"Penso proprio che dovrebbe andarsene. Oggi Piatek è diventato addirittura il quarto attaccante del Milan, non può andare avanti così anche nella seconda parte della stagione. Ha bisogno di tornare a giocare e a sentirsi protagonista per riacquistare fiducia".

Dove lo vede?
"Fonti vicine al giocatore hanno confermato qui in Polonia che l'entourage di Piatek sta trattando con diversi club inglesi. Supponiamo dunque che la Premier League, almeno in questo momento, sia con ogni probabilità la sua nuova destinazione. Si parla in primis del Tottenham".

Qual è il vero Piatek secondo lei?
"Sinceramente non l'abbiamo capito neanche noi. Quello della scorsa stagione, che con la maglia del Genoa ha fatto molto più di quanto ci potessimo aspettare? Oppure quello che al Milan, nel 2019, ha deluso tutti? Ecco perché sarebbe bello vederlo presto intraprendere una nuova avventura, magari in una squadra con un'ottima struttura come il Tottenham".

Come si spiega il flop al Milan?
"La colpa è anche del club, non solo del giocatore. La squadra rossonera non gioca bene e non ha quasi mai messo Piatek nelle condizioni giuste per sfruttare le sue qualità in area di rigore. Cambiare aria a gennaio gli farebbe davvero bene, tirerebbe di nuovo fuori tutto il suo potenziale".