MN - Eranio: "Saelemaekers un po' mi ricorda, ma deve essere meno irruento"

17.04.2021 21:07 di Redazione MN.   Vedi letture
MN - Eranio: "Saelemaekers un po' mi ricorda, ma deve essere meno irruento"
© foto di PhotoViews

Stefano Eranio, ex calciatore rossonero, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni (clicca qui per l'intervista integrale) in esclusiva ai microfoni di MilanNews.it dicendo la sua sulle possibile scelte tattiche e, di conseguenza, di mercato del club di via Aldo Rossi: “Leao potrebbe essere il vice Ibra? No, assolutamente. Non è capace di giocare spalle alla porta. Una punta centrale deve essere come Mandzukic, come Lewandowski, come Immobile, Vlahovic o Belotti… lui può giocare sotto punta o da esterno, ma deve capire che deve imparare a difendere e a sistemarsi tatticamente. Il problema di Leao è che sembra che non s’impegni abbastanza, soprattutto quando è senza palla ed è di difficile collocazione con Ibra là davanti; per vincere le partite, soprattutto a livello europeo, devi correre anche senza palla, migliorando tatticamente sotto tutti gli aspetti del gioco. Poi, sappiamo tutti che, quando ha la palla tra i piedi, può essere sempre capace di inventarsi qualcosa…".

Saelemaekers è, forse, il rossonero attuale che la ricorda di più sul campo, ma si parla tanto di un possibile rinforzo in quel ruolo per il Milan…

"Saelemaekers mi ricorda un po’ come caratteristiche, anche per il fatto che abbia cambiato ruolo rispetto a quello con cui era arrivato; è intelligente tatticamente, ma deve imparare ad essere meno irruente difensivamente. Se si prendesse, ad esempio, uno Spinazzola, gente abituata a far tutta la fascia, in quel ruolo il Milan potrebbe avere un valore aggiunto. Chiesa, con lo strappo che ha, sarebbe stato perfetto…".