Nesta: "Ibra perfetto per il Milan . Allenare il Milan? Deve passare tempo"

05.12.2019 22:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Nesta: "Ibra perfetto per il Milan . Allenare il Milan? Deve passare tempo"

Il mister del Frosinone Alessandro Nesta, ai microfoni di Rai Sport, ha parlato così del match contro il Parma: "Sono molto contento della nostra partita, abbiamo cambiato tutti i giocatori. Chi ha giocato poco oggi ha fatto bene, meglio nel secondo tempo. Sono felice della prestazione, non del risultato".

La squadra sta facendo meglio in trasferta:
"Sì, le cose stanno andando meglio. Ci manca ancora qualche punto, è l'ultimo step da superare ma le cose stanno andando molto meglio".

Come mai preferisci giocare a tre in difesa?
"Eravamo partiti a quattro, ma le cose non andavano per cui ho pensato che i giocatori avessero più facilità a giocare a tre. Spesso un allenatore deve adattarsi alla squadra, trovando la soluzione migliore".

Forse nel primo tempo siete stati troppo guardinghi:
"Sì ma oggi avevamo tanti giocatori con poco minutaggio, non è così facile giocare qui con il Parma. Poi hanno preso coraggio e le cose sono andate meglio".

Magari potresti salire in A tu insieme al Benevento di Pippo Inzaghi:
"Il Benevento ormai è andato, nel senso che si è staccato. Noi siamo nel gruppone, siamo tutti là. E' una B particolare, se perdi una partita sei quasi in zona playout. E' un bel campionato con tante partite. Sicuramente era più facile giocare che allenare".

Ibrahimovic lo rivorresti al Milan?
"
Credo sia il giocatore giusto per loro in questo momento, perché al di là delle qualità tecniche porta anche tante responsabilità. Secondo me la sua presenza alleggerisce tutti: poi c'è anche l'aspetto tecnico-tattico, ma è un personaggio forte, un numero uno a cui gli altri possono aggrapparsi".

Ti piacerebbe diventare allenatore del Milan?
"Per diventare allenatore del Milan deve passare tempo. Io devo allenare, studiare... ora sono al Frosinone, una società importante con una grande proprietà, qui non ci sono casini per cui mi reputo fortunato".