Strasser: "Il gol al Cagliari un'emozione che non passerà mai. Il primo giorno a Milanello guardavo i campioni e non ci credevo"

17.06.2021 19:24 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Strasser: "Il gol al Cagliari un'emozione che non passerà mai. Il primo giorno a Milanello guardavo i campioni e non ci credevo"
MilanNews.it
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews

L'ex rossonero Rodney Strasser è stato ospite sul canale Twitch del Milan nell'appuntamento del giovedì, con la conduzione di Lorenzo Lollo e Mauro Suma. Queste le dichiarazioni del centrocampista della Sierra Leone:

I tifosi ti ricordano per il gol al Cagliari: “Grazie a Dio e grazie a tutti, tutti i tifosi si ricordano di quel gol a Cagliari. È un’emozione che non passerà mai, quando penso al Milan penso a quel gol”.

Costa stai facendo ora? “Siamo in Coppa d’Africa con la Sierra Leona dopo 25 anni. Sono in albergo con la nazionale. Ora sono un free agent. Ultimamente ho giocato in Finlandia. Sto aspettando una nuova avventura, perché se voglio giocare la Coppa d’Africa devo trovare un club.

Hai più sentito Merkel? “Lo sento qualche volta, l’ho sentito qualche mese fa e gioca in Arabia Saudita”.

Su Ibra: “È un grande campione come sanno tutti. È diverso da come appare in TV, è una persona fantastica. Mi ricordo il giorno che mi ha preso con un calcio in testa, girava tutto (ride, ndr). Lui mi viene vicino e dice “Ora ti faccio diventare famoso, ora tutti mi chiederanno chi è questo ragazzo”. Fuori dal campo è stata una persona molto buona. Al Milan c’erano tanti campioni, erano come dei papà per noi giovani”

Il tuo primo giorno a Milanello: “Ero in Sierra Leone, guardavo i campioni e non ci credevo. Pensavo “Questo è Cafù, cazzo” (ride, ndr). Ero in Africa, poi il giorno dopo la mia vita è cambiata. Ho visto Cafù, Ronaldo, Costacurta. Mi sembrava di sognare”.

Cosa ne pensi del Milan di quest’anno? “L’ho seguito, sono tifoso. Sono contento perché giocherà la Champions l’anno prossimo, speriamo che arrivi qualche rinforzo da Champions, però è un grande Milan. Siamo sulla strada giusta”.