Tavecchio: "Milan a Louis Vuitton? Non ho elementi per dire che sono l'intermediario"

13.01.2020 14:27 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Tavecchio: "Milan a Louis Vuitton? Non ho elementi per dire che sono l'intermediario"

Intervenuto a Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Carlo Tavecchio, ex presidente FIGC: “Non posso dare alcuna notizia che riguarda soltanto i desideri della gente: ho già smentito i giornali. Posso dire che in questo momento non ho elementi per dire che io sono l'intermediario per favorire l'acquisizione del Milan da Bernard Arnault. Il panorama è molto ampio: con la Brexit, Londra uscirà dall'Europa, un dato irreversibile, il triangolo Francoforte, Parigi, Londra, diventa Francoforte-Parigi-Milano. C'è un interesse per Milano, sicuramente, chi in Europa deve fare i conti con immagini, comunicazioni, moda, alimentari, finanziari, a Milano trova un terreno fertile. Napoli? Quando in Lombardia si sposavano, ai miei tempi, si andava a Roma: io in viaggio di nozze, andai a Napoli e Capri. Sono sempre stato vicino a quella terra e quell'ambiente. Oggi bisogna avere disponibilità di natura politica, aperture per gli stadi, gente che porta milioni in Italia, deve avere delle agevolazioni. Ho sempre avuto ottimi rapporti con la Campania, con l'attuale presidente e l'entourage campano. Abbiamo investito tanto nel territorio campano. Ad oggi a Napoli c'è un presidente che fa gli interessi della squadra, la situazione non può essere favorevole tutti gli anni, ma è tra le prime 4 squadre in Italia, cosa si vuole di più? Se investono soldi gli stranieri, ben venga, ma il presidente attuale fa gli interessi di Napoli e napoletani. Sarebbe auspicabile per Milano e per l'Italia l'avvento del gruppo Louis Vuitton".