Gazzetta - Milan, alla scoperta di Colombo: il club punta sul suo decollo

14.09.2020 12:00 di Pietro Andrigo   vedi letture
Gazzetta - Milan, alla scoperta di Colombo: il club punta sul suo decollo
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Da alcune stagioni al glorioso nome del Milan viene sempre più accostato l’aggettivo ‘giovane’. Il progetto rossonero, infatti, per volere della proprietà si è sempre più incentrato sulla volontà di costruire una squadra giovane, di prospettiva ma sin da subito competitiva. In questo senso, dopo alcuni periodi di difficoltà, il club rossonero ha trovato la quadra nell’ultimo periodo grazie anche a innesti di esperienza come Ibrahimovic che hanno favorito l’esplosione di molti giovani rossoneri. In questo senso, l’ultima speranza in casa Milan in ordine di arrivo è il nome di Lorenzo Colombo, giovane attaccante della Primavera aggregato alla prima squadra con cui in questa breve pre-season ha fornito prestazioni molto positive. La Gazzetta dello Sport, in edicola quest’oggi, ha fornito un’attenta analisi sulla storia del giovane talento rossonero.

CON IL MILAN NEL CUORE - In un Milan che punta ad essere riconosciuto come squadra giovane e di successo, Lorenzo Colombo rappresenta l’icona perfetta. Il classe 2002, infatti, è in rossonero da quando ha 6 anni e ha compiuto tutta la trafila delle giovanili fino alla prima squadra. Una storia, quindi, a tinte rossonere per un giovanissimo calciatore con il Milan nel cuore. Colombo ha costellato i suoi anni nelle giovanili con tantissime reti che gli hanno permesso di raggiungere successi di squadra, come lo scudetto allievi nel 2017, e delusioni cocenti come la finale persa nell’Europeo u17 dove Colombo timbrò il cartellino per ben due volte. L’arrivo in prima squadra, avvenuto a giugno, è stato vissuto con una grande emozione espressa in un silenzio concentrato che gli ha permesso di guadagnare il rispetto di allenatore e compagni. Nella pre-season rossonera, Colombo ha fatto intravedere le sue qualità e si è guadagnato i minuti giocati nelle amichevoli rossonere, in cui, ha messo a segno tre gol di pregevole fattura.

REPERTORIO COMPLETO - Sotto lo sguardo severo di Ibrahimovic e quello sapiente di Stefano Pioli, Colombo ha fatto intravedere grandi qualità. Fisicamente dominante, Colombo ha mostrato di essere dotato di un repertorio completo come centravanti: bravo a difendere palla e a portare su la squadra, il classe 2002 è capace sia di colpire da lontano che di essere freddo davanti alla porta. Bravo di testa e a spizzare il pallone per l’inserimento dei compagni, Colombo per caratteristiche fisiche è l’unico erede di Ibrahimovic in squadra considerate le differenti qualità di Rebic e Leao. Il club, che punta sul suo decollo, sta valutando se comprare un vice Ibrahimovic: da un lato la dirigenza rossonera non vuole caricare di troppe responsabilità il giovanissimo attaccante ma dall’altro vuole concedergli la giusta fiducia per un’occasione che potrebbe regalare un ottimo talento alla prima squadra.