Le grandi trattative del Milan - 1992, dai Balcani arriva un Genio in rossonero

05.04.2020 17:30 di Pietro Andrigo   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Le grandi trattative del Milan - 1992, dai Balcani arriva un Genio in rossonero

Il Milan di Silvio Berlusconi nel 1992 non bada a spese e porta a casa almeno quattro grandi giocatori. Nello stesso mercato arrivano Papin, Savicevic, Boban e Lentini. Ognuno con caratteristiche e qualità diverse, ma dei 4 sicuramente il più fantasioso è Dejan Savicevic, non a caso soprannominato “Il Genio”. Dai Balcani i rossoneri pescano Dejan Savicevic, talento della Stella Rossa campione d’Europa 1991, noto ai rossoneri dalla doppia sfida del 1988. Il montenegrino ha sfiorò il pallone d’oro nel 1991 arrivando alle spalle di Papin, anche lui acquistato dai rossoneri nel 1992. 

Al presidente Berlusconi arriva il suggerimento di Galliani e insieme decidono di muoversi per prenderlo e allungare la panchina del Milan, consegnando a Fabio Capello una squadra di assoluto valore. “Con Berlusconi ho sempre avuto un ottimo rapporto, l’unica discussione più accesa è stata su Savicevic. Lui voleva che giocasse, io gli dicevo che lo lasciavo in campo finché correva. Abbiamo avuto anche dei contrasti con Savicevic, poi siamo diventati grandi amici, è stato uno dei giocatori in assoluto migliori che io abbia mai allenato”, ha dichiarato l’allenatore nel corso della carriera. 

L’esborso economico del Milan per prendere Savicevic dalla Stella Rossa fu di 10 miliardi di lire. L’avventura durerà fino al 1998 quando Dejan decise di tornare a Belgrado. Dejan Savicevic ha chiuso l’esperienza al Milan dopo 144 presenze e 34 gol totali. La rete simbolica e quella più bella probabilmente la realizzo nella finale della Coppa dei Campioni che il Milan vinse nel 1994 contro il Barcellona di Johan Cruijff per 4-0 ad Atene.