Milan: Ibra da record, ma Leao sta crescendo. E Pioli recupera Rebic

28.10.2020 07:48 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Milan: Ibra da record, ma Leao sta crescendo. E Pioli recupera Rebic

Vola il Milan e vola anche Zlatan Ibrahimovic. La punta svedese sta vivendo una seconda giovinezza e fin qui è stato determinante per la squadra rossonera. Numeri strepitosi che raccontano di un Ibrahimovic pienamente coinvolto nel progetto, leader indiscusso e trascinatore del Milan. Zlatan è primo nella classifica marcatori in Italia con 6 gol in 3 gare, una media di una rete ogni 45 minuti, Ibra è secondo in Europa solamente a Lewandowski. Numeri record per un 39enne che sta continuando a stupire. Chi invece sta migliorando a vista d’occhio è Rafael Leao. L’attaccante portoghese è autore fin qui di due reti e tre assist in tre partite, segnali di grande crescita e di un giocatore completamente trasformato rispetto al passato. Un’arma in più per Stefano Pioli che nei mesi scorsi ha pungolato Rafa per cercare di stimolarlo, e ora sta ottenendo qualche buona risposta. L’allenatore però chiede ancora più continuità, vuole sfruttare al massimo le qualità del portoghese. Leao dovrebbe evitare di assentarsi per lunghi tratti durante le partite e solo così potrà diventare davvero devastante. Nel frattempo Ante Rebic è finalmente recuperato a un mese di distanza dall’infortunio al gomito contro il Crotone. Il test medico è andato bene e ieri si è allento per la prima volta in gruppo. Il rientro sarà graduale e infatti non dovrebbe esserci in Europa League contro lo Sparta Praga ma domenica prossima contro l’Udinese.