MN - Pres. Consiglio comunale sul nuovo stadio di Milan e Inter: "Iniziato percorso in un clima costruttivo"

18.09.2019 18:48 di Luca Vendrame   Vedi letture
Fonte: Dal nostro inviato Antonio Vitiello
MN - Pres. Consiglio comunale sul nuovo stadio di Milan e Inter: "Iniziato percorso in un clima costruttivo"

Lamberto Bertolè, Presidente del Consiglio comunale di Milano, ha parlato così della questione dello stadio di San Siro: "Abbiamo concluso un momento di confronto tra l’ufficio di presidenza e i gruppi consigliari di Milan e Inter, per definire il percorso che nelle prossime settimane porterà a mettere il Consiglio comunale nelle condizioni di esprimere un parere sul pubblico interesse del progetto dello stadio di San Siro. È stato un incontro in cui le società da una parte hanno rappresentato le ragioni che hanno portato al loro progetto di cui molto si è parlato e letto in questi giorni, e al tempo stesso i gruppi consigliari hanno avuto modo di indicare quali sono le questioni di interesse prevalente del Consiglio per guidare il percorso di approfondimento che faremo nelle prossime settimane. Tra circa una settimana, penso tra mercoledì e giovedì, convocheremo le prime commissioni: commissione urbanistica, sport e demanio, a cui verrà presentato a tutto il Consiglio tutto il progetto delle società Milan e Inter, verranno approfondite le questione di rilievo urbanistico e quelle più generali del progetto e appena si concluderà questo percorso di approfondimento, andremo in Consiglio comunale per consentire al Consiglio di esprimersi con una mozione ordine del giorno che dia un indirizzo, perché come sapete la dichiarazione di interesse pubblico è competenza della giunta, e la giunta potrà dare un parere istruttorio dal punto di vista tecnico, al tempo stesso il sindaco ha chiesto, vista la grande rilevanza del tema, un indirizzo da parte del Consiglio comunale e quindi avremo due percorsi in parallelo: uno tecnico, doveroso per arrivare alla dichiarazione di interesse pubblico e al tempo stesso un percorso di approfondimento politico che dovrà mettere il Consiglio comunale nelle condizioni di dare un suo indirizzo. Noi, come presidenza del Consiglio, abbiamo intenzione di fare un percorso nella massima trasparenza, ma soprattutto mettendo i consiglieri comunali di esprimere un parere quanto più informato e che abbia al centro di ogni determinazione l’interesse della città, l’interesse pubblico. Abbiamo cominciato il percorso in un clima costruttivo, abbiamo finalmente messo attorno a un tavolo la politica e la società e appena possibile andremo in aula ad esprimere un parere. Intorno al 10 luglio è stato depositato dalle società un dossier molto corposo che non è stato possibile distribuire a tutti i consiglieri, perché essendo un documento propedeutico a un percorso poi di gara, che ci sarà più avanti, non era possibile condividere tutta quella serie di informazioni. Però adesso è la fase in cui tutte le informazioni che potranno essere date, devono essere date. Sapendo che siamo in una prima fase del processo, quella della dichiarazione di interesse pubblico, che non è la chiusura del percorso: una volta che venisse dichiarato eventualmente l’interesse pubblico, comincia un iter che dovrà ritornare, più avanti, tramite la giunta e il Consiglio, a un’ulteriore presa di posizione. È una fase di avvio di un percorso, però per dare l’avvio a questo percorso bisogna avere gli elementi per dichiarare che sia un’opera di interesse pubblico."