Panorama - Milan ed Inter, senza il nuovo stadio il gap in Europa è incolmabile

17.09.2021 21:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Panorama - Milan ed Inter, senza il nuovo stadio il gap in Europa è incolmabile
MilanNews.it

Il mercoledì di Champions appena passato ha messo in mostra ancora una volta il gap presente tra club italiani, in questo caso Milan ed Inter, contro le big europee, Liverpool e Real Madrid. Un gap che da anni aumenta sempre di più, soprattutto a causa del fattore stadio: un impianto di proprietà porta appeal, ricavi e aumenta il legame con la propria fanbase, oltre ad innescare un circolo vizioso tra premi vari, market pool e diritti tv. Il tutto ovviamente si ripercuote su bilanci, mercato e capacità di trattenere top player. Un interessante pezzo di panorama.it ha cercato di fare ulteriore chiarezza sull’argomento.

Dal luglio 2019 Milan e Inter hanno depositato al Comune di Milano lo studio di fattibilità per il nuovo stadio. I due club hanno discusso con l’amministrazione e hanno anche corretto e rivisto alcuni aspetti del progetto, riducendo alcune richieste e sono ora in attesa del passo decisivo della politica milanese. Da allora ad oggi sono passati due anni, tra Covid, dibattiti sulla proprietà del club nerazzurro e la politica che usa le prossime elezioni come “scudo”. Ma non è più il momento di temporeggiare se si vuole ridare nuova vita al calcio italiano.

Dal 2017 al 2019 il Milan, alla voce “incassi dallo stadio il giorno della partita, ha fatturato ben 116 milioni in meno rispetto al Liverpool e 45 in meno rispetto all’Atletico Madrid, avversarie nel girone di Champions League. Nello stesso arco di tempo il confronto tra le tre squadre top di Serie A, Juventus, Milan e Inter, e il resto d’Europa è impietoso: -375 rispetto alle top 3 di Premier League, -434 milioni rispetto alle top di Liga e -140 rispetto a quelle di Bundesliga.

E non è un discorso limitato solo alla politica sui prezzi (che comunque resta delicato), ma anche all’ormai arretratezza di una struttura, ampliata negli anni, che non permette ai due club di poter offrire varie tipologie di servizi in un ambiente confortevole, sicuro e moderno. Si parla di esperienze integrative al match, per non citare poi i posti e i settori Premium. A San Siro, considerato all’avanguardia per la Serie A, ha 30 Sky box, due aree lounge e una di palchi corporate: in Italia la media è di 634€ di ricavo per singolo posto, in Liga invece sono 1380, in Inghilterra 1306 e in Bundesliga 945. Una differenza troppo grande per non pensare che sul lungo periodo non abbia un’incidenza notevole.

Un circolo vizioso che può essere spezzato solo dando a Milano la possibilità di iniziare a competere ad armi pari con le corazzate, in campo e nei conti, Europee. Milan, Inter e la stessa Milano hanno bisogno del nuovo stadio, i numeri non mentono.