Allegri: "Importante il recupero di Flamini, le prossime gare determinanti per il campionato"

15.01.2011 15:44 di Federico Gambaro   vedi letture
Allegri: "Importante il recupero di Flamini, le prossime gare determinanti per il campionato"
MilanNews.it
© foto di Alberto Fornasari

- Infine sull'importanza delle prossime gare: "Ci saranno 6 partite fondamentali a partire da quella di domani. Le affronteremo una alla volta consapevoli del fatto che potranno essere determinanti per il campionato".

- Su Sokratis: "Rientrerà in gioco sicuramente, sta tornando quello d'inizio stagione. L'impatto con il Milan può non essere stato facile, ha pagato un po' lo scotto, è giovane e a Genova giocava a tre dietro. Quì, con tutte le partite, non c'è stato neanche tanto la possibilità di lavorare bene su certi movimenti, ma sono contento perchè sta crescendo".

- Su Cassano: "Antonio verrà in panca e poi vedremo nel corso della gara. Sta crescendo, sta migliorando l'intensità negli allenamenti, lavora due volte al giorno e contiamo di averlo al massimo fra 3-4 settimane".

- Sul trand positivo in trasferta: "Credo sia casuale che si vada meglio in trasferta, in casa certo capita che si possa concedere qualche spazio in più, ma abbiamo perso partite in con Roma e Juve che non meritavamo di perdere".

- Sull'Inter: "Non ho paura dell'Inter, potenzialmente lotta su tutti i fronti, non ha iniziato bene la stagione, è in ritardo e dovrà recuperare anche due partite ma ci sono anche altre squadre in corsa per il titolo a partire dal Napoli a -4. E' un campionato equilibrato".

- Sul Milan senza Nesta: "Stiamo parlando a mio avviso forse del miglior difensore italiano di sempre, è normale che se manca il più bravo la squadra possa risentirne. E' fondamentale che tutti gli altri si tengano pronti per non abbassare mai il livello tecnico della squadra".

- Sul mercato: "In questo momento il centrocampista e il difensore sicuramente possono arricchire la nostra rosa ma non è detto che arrivino".

- Sui fischi a Seedorf: "Non è stata la prima volta, per un grande giocatore al Milan si deve fare i conti, a volte, anche con questo. Clarence ha una carriera che parla per sè, ha vinto molto, domenica non aveva fatto male, ha commesso quell'errore ma non è stato l'unico a commetterne".

- Su Criscito: "Non parliamo di giocatori che non sono quì, parliamo di quelli che ho e della gara di domani".

- Su Seedorf: "Per caratteristiche Clarence ha sempre fatto più fatica quando entra a gara in corso".

- Sulla concorrenza in vari ruoli: "Con tutte queste partite, compresa la Coppa Italia, dove vogliamo passare il turno, ci sarà bisogno di tutti al massimo della condizione fisica e mentale. Come abbiamo visto anche i cambi sono importanti, nelle ultime partite chi è venuto in panchina poi è stato decisivo per il risultato, tutti sono importanti".

- Sulla conferenza di Cassano: "Non ho avuto il modo di vederla perchè era dopo l'allenamento, quello che conta per me è che Cassano si impegni e lavori".

- Sulle dichiarazioni di De Laurentiis:"Il giorno dopo si è scusato ed è finita lì. Lo scudetto non lo vuole solo il presidente, ma tutti noi".

- Sul campionato: "Domani è una gara importante anche se il campionato è lungo, noi dobbiamo mantenere l'equilibrio anche nei momenti difficili, consci della nostra forza e del fatto che siamo i primi in classifica".

- Su Flamini: "E' importante il suo recupero, stava facendo bene, è un giocatore dinamico e come Boateng ha caratteristiche diverse dagli altri centrocampisti, ma è importante recuperare tutti perchè ora ci sarà un ciclo di gare fondamentali".

- Sugli errori individuali: "Con l'Udinese abbiamo commesso degli errori nel secondo tempo ma non cambia le mie valutazioni sui giocatori, domani Amelia sarà regolarmente in porta, per lui non è facile giocare a distanza di tempo ma mi da le sicurezze che ho bisogno, e anche gli altri si sono allenati bene".

- Sul ballottaggio a sinistra: "Al momento è favorito Bonera su Antonini".

- Si parte sul Lecce: "Sicuramente è più facile trovare la squadra che ha vinto a Roma, a livello psicologico sarà una squadra rinfrancata, non dobbiamo pensare che sia una partita facile".

- Tra poco, in diretta su "Milan Channel", seguiremo la conferenza stampa da Milanello del mister rossonero alla vigilia della trasferta di Lecce.