FOCUS MN - Milan, il dilemma della lista Champions torna nel 2023: chi entra e chi esce?

19.11.2022 16:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
FOCUS MN - Milan, il dilemma della lista Champions torna nel 2023: chi entra e chi esce?
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Mancano ancora due mesi e mezzo al termine del mercato di gennaio e alle conseguente conferma, o modifica, della lista Champions che le squadre qualificate agli ottavi di finale della massima competizione europea dovranno dare alla UEFA. Da regolamento, alla fine del mercato invernale, i club potranno effettuare al massimo tre cambi, rimanendo sempre nelle stringenti regole dei 17 stranieri + 8 formati, tra club e Italia, rispetto alle liste presentate a settembre. Il Milan, come anticipato ieri dalla nostra redazione (qui la news integrale), non utilizzerà uno slot disponibile per reinserire Maignan per Tatarusanu, visto che la regola sfruttata durante la fase a gironi che corre in aiuto di un club con un estremo difensore infortunato con una prognosi superiore ai 30 giorni, vale anche per la fase ad eliminazione diretta: ecco quindi che l'ex Lille potrà prendere il posto del collega rumeno senza che i rossoneri "brucino" un cambio.

Ricordiamo che le regole di compilazione sono le seguenti:

- Massimo 17 giocatori non formati in Italia registrabili

- Almeno 4 giocatori di formazione italiana

- Almeno 4 giocatori di formazione club.

In questo caso la lista presentata dal Milan è di 23 calciatori e non 25, in quanto i giocatori formati nel vivaio nazionale e in quello del club sono 6, rispettivamente 3 e 3, e non 8: da qui i due giocatori in meno rispetto al numero massimo concesso dalla UEFA.

La lista Champions attuale è la seguente:

1 Ciprian TATARUSANU
2 Davide CALABRIA
4 Ismael BENNACER
5 Fode BALLO-TOURÉ
8 Sandro TONALI
9 Olivier GIROUD
10 BRAHIM Diaz
12 Ante REBIC
17 Rafael LEAO
19 Theo HERNANDEZ
20 Pierre KALULU
21 Sergino DEST
23 Fikayo TOMORI
24 Simon KJAER
25 Alessandro FLORENZI
27 Divock ORIGI
30 Junior MESSIAS
32 Tommaso POBEGA
33 Rade KRUNIC
46 Matteo GABBIA
56 Alexis SAELEMAEKERS 
83 Antonio MIRANTE
90 Charles DE KETELAERE

Questi invece i calciatori lasciati fuori:

Aster VRANCKX
Malick THIAW
Yacine ADLI 
Zlatan IBRAHIMOVIC
Tiemoue BAKAYOKO

Tra i 23 scelti, questi sono quelli "formati in Italia", tra vivaio club e nazionale, e quindi "intoccabili":

2 Davide CALABRIA
8 Sandro TONALI
25 Alessandro FLORENZI
32 Tommaso POBEGA
46 Matteo GABBIA
83 Antonio MIRANTE.

Entrando nel campo delle ipotesi e pensando ai tre cambi a disposizione, dando per scontato che Maignan prenderà il posto di Tatarusanu sfruttando la regola per non bruciare uno slot, chi potrebbero essere i papabili a lasciare? E chi invece potrebbe entrare?

CHI ENTRA - Ci sentiamo di escludere in modo assoluto Tiemoue Bakayoko, ormai totalmente fuori rosa e dal progetto. Yacine Adli sarà al 99% fuori, anche perché si sta iniziando a pensare ad un'ipotesi prestito per il trequartista francese. Per Ibrahimovic bisognerà considerare la condizione fisica dello svedese, e sicuramente il ritiro a Dubai sarà un primissimo banco di prova: Zlatan farà di tutto per esserci e ci proverà fino all'ultimo. Arriviamo quindi al dubbio maggiore, quello tra Thiaw e Vranckx: in questa prima parte di stagione sono stati utilizzati meno di quanto ci si aspettasse, ma per quel poco che hanno visto il campo sono riusciti a dare risposte più che positive. Sarà importante capire come inizieranno il 2023 e quanto spazio riusciranno a ritagliarsi nel mese di gennaio.

CHI ESCE - Chi è invece che può uscire? Considerando il ritorno certo di Calabria e quello probabile di Florenzi, aggiungendo la duttilità di Dest che può essere utilizzato anche a sinistra, l'indiziato numero uno è proprio Fode Ballo-Touré. Potrebbe essere lui a lasciare il posto ad Ibra; nel caso in cui invece lo svedese non dovesse recuperare allora il senegalese potrebbe far spazio ad uno tra Thiaw e Vranckx. Nel caso in cui Zlatan dovesse farcela e Pioli volesse inserire anche l'ex Schalke o il centrocampista in prestito dal Wolfsburg si potrebbe pensare ad un taglio per Messias, vista la nuova disponibilità di Rebic di giocare a destra e a Brahim adattabile anche su quella fascia. Saelemaekers "rischia" meno, in quanto può essere utilizzato anche alto a sinistra e, in caso di emergenza, anche come terzino.

Al momento  si tratta solo di ipotesi per un qualcosa che è lontano nel tempo, ma non troppo: ulteriori indicazioni comunque arriveranno dal mercato di gennaio in caso di cessioni e/o nuovi acquisti, e soprattutto dalla situazioni infortuni al momento delle scelte. Quel che è certo è che Pioli avrà davanti un puzzle con diversi incastri difficili da far combaciare.