Gazzetta - Il futuro di Pioli è rossonero: il tecnico vuole il Milan e scala le classifiche dei vincenti

23.09.2022 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Il futuro di Pioli è rossonero: il tecnico vuole il Milan e scala le classifiche dei vincenti
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nel pomeriggio di ieri, come raccontato dalla redazione di MilanNews.it, Stefano Pioli ha ritirato l'ennesimo premio da quando si è seduto sulla panchina rossonera. Quello ricevuto a Coverciano, inoltre, non è un riconoscimento qualunque, soprattutto se sei l'allenatore del Milan: Pioli ha infatti ritirato il "Premio per lo Sport", intitolato a Nereo Rocco. Come Rocco e come tanti altri grandi allenatori rossoneri, Pioli ha tutta l'intenzione di aprire un ciclo vincente a Milanello: l'unione di intenti c'è.

Mi casa es tu casa

Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, nel discorso tenuto ieri a Coverciano, Stefano Pioli ha rimarcato l'amore che ha per il Milan ma soprattutto il fatto che "al Milan mi sento a casa e quando uno si sente a casa non vorrebbe prendere in considerazione nessuna altra cosa. E poi credo che abbiamo ancora tante cose da fare. In ogni caso contratto e futuro non mi preoccupano". Parole forti di un uomo sempre pacato ma che va dritto al sodo. Pioli sta bene al Milan, il Milan sta bene con Pioli, insieme ci sono grandi progetti in Italia e in Europa. Questo potrebbe essere il manifesto di questa porzione di storia rossonera. Il contratto scade nel 2023 ma, stando così le cose, non dovrebbe essere un problema esercitare l'opzione di rinnovo per un altro anno. 

Sulle orme di Nereo

Stefano Pioli si è guadagnato con tanto lavoro e poche parole ma sempre giuste la stima di società e tifosi del Milan, meritandosi lo Scudetto dell'anno scorso che vuole soltano essere il preludio di un ciclo che può essere vincente. A livello di numeri, l'attuale tecnico rossonero è già sulla buona strada e si è inserito in molte classifiche importanti inerenti agli allenatori della storia rossonera. Pioli è attualmente il decimo tecnico della storia del Milan per panchine totali: la prossima a Empoli sarà la 146esima e quest'anno può scalare altre due posizioni. In cima c'è proprio quel Nereo Rocco, a quota 459, sembra irraggiungibile così come sembra difficile imitare il suo palmares: ma da qualche parte si deve cominciare e Pioli lo ha già fatto. Il mister di Parma è già il terzo allenatore del Milan per percentuale di vittorie: 56,55% dietro solo ad Ancelotti e Busini. I numeri sono dalla sua, la volontà di crescere c'è, i mezzi anche.