Gazzetta - Il Milan e il rinnovo di Leao: il primo grande colpo di RedBird

06.06.2022 08:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Il Milan e il rinnovo di Leao: il primo grande colpo di RedBird
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Non è un mistero che tra le priorità assolute del Milan in questo momento ci sia anche il rinnovo di Rafael Leao: le sue grandi prestazioni, decisive per la conquista del 19° scudetto rossonero, hanno infatti attirato le attenzioni di alcuno top club europei, in primis il Real Madrid, e per questo in via Aldo Rossi vogliono blindarlo il prima possibile per allontanare il più possibile le pretendenti. Il giovane attaccante portoghese ha ripetuto spesso di trovarsi bene a Milano e per questo vuole dire sì al prolungamento con il Diavolo, semmai sono le tentazioni spagnole e i  i tentennamenti del suo procuratore, Jorge Mendes, a complicare la situazione. 

INGAGGIO TRIPLICATO - A riferirlo è questa mattina La Gazzetta dello Sport che ricorda che il Milan ha già presentato da tempo a Leao un'offerta di rinnovo da 4,5 milioni di euro a stagione, il triplo rispetto a quello che guadagna ora. Blindare Rafa è la priorità anche del nuovo proprietario Gerry Cardinale che fin dal primo colloquio con Paolo Maldini e gli altri dirigenti rossoneri ha dichiarato di voler tenere a tutti i costi il giovane attaccante portoghese. La clausola da 150 milioni inserita nel suo contratto aiuta, ma in via Aldo Rossi vogliono che il giocatore resti a Milanello soddisfatto e per questo c'è la ferma volontà di prolungare il prima possibile il suo rapporto con il Milan. 

PRIMO COLPO - La speranza in casa rossonera è che la situazione possa sbloccarsi presto così poi concentrarsi sugli altri rinnovi e sul mercato estivo. Proseguire il lavoro dopo aver rinnovato il contratto di Leao sarebbe importantissimo e si tratterebbe del primo grande colpo della nuova era di RedBird. Il tutto verrà fatto comunque con giudizio perchè anche i nuovi proprietari vogliono proseguire la strada intrapresa da Elliott e mantenere la linea di sostenibilità economica degli ultimi anni.