Gazzetta - Milan, in tanti si giocano la permanenza. Leao, quando l'incontro?

20.01.2023 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Milan, in tanti si giocano la permanenza. Leao, quando l'incontro?
MilanNews.it
© foto di © DANIELE MASCOLO

Il momento del Milan non è facile, l'inizio del 2023 non è stato esattamente quello previsto dai rossoneri. Per molti giocatori della rosa quest'anno e, particolarmente i prossimi sei mesi, saranno decisivi per capire se ci sarà ancora il Diavolo nel proprio futuro. Molti sono in prestito, alcuni sono semplicemente in bilico. E poi c'è Leao che ha una storia a sè.

Rafa, ci incontriamo?

Come riferisce oggi la Gazzetta dello Sport, non sembrerebbe ancora essere stato fissato l'incontro tra Rafael Leao e la dirigenza rossonera. Negli ultimi giorni, dopo aver rinnovato Bennacer, le voci dicevano che il tanto atteso meeting sarebbe stato dopo la Supercoppa. Le indiscrezioni della rosea questa mattina però riportano che non sarebbe ancora in programma un incontro con la squadra di procuratori di Rafa. La questione rimane molto spinosa per un sacco di motivi affrontati a più riprese. L'accordo per la parte fissa dovuta al giocatore sarebbe stato trovato sulla base di un accordo dal valore che va tra i 6 e i 7 milioni più bonus. Così facendo anche la questione legata allo Sporting finirebbe in secondo piano. Ciò che va affrontato adesso è tutto l'aspetto legato alle commissioni degli agenti, con molte parti in gioco tra Dimvula, Mendes e il papà Antonio. Ma anche il nodo della clausola: il Milan vorrebbe eliminarla o mantenerla a 150 milioni, l'entourage del portoghese punta ad abbassarla.

In bilico

Nella rosa rossonera ci sono poi tutta una serie di calciatori che non sanno se potranno fare ancora parte della squadra l'anno prossimo, per un sacco di motivi diversi. In questi 6 mesi molti si giocheranno il loro futuro a Milano e anche se è presto per parlarne in maniera certa, è giusto fare un'analisi al giro di boa della stagione. Per prima cosa ci sono diversi giocatori in prestito: tra Diaz, Dest e Vranckx la dirigenza rossonera dovrebbe a oggi spendere circa 50 milioni per trattenerli tutti e tre. Onestamente, impensabile. Tolto dall'equazione dei prestiti Tiemouè Bakayoko che sta cercando già in questa fase una sistemazione con i turchi dell'Adana Demirspor forti sul francese. Poi ci sono una serie di nomi che sono di proprietà rossonera ma potrebbero cambiare aria: Yacine Adli non ha spazio, Matteo Gabbia potrebbe essere rimpiazzato, Ante Rebic sta trovando pochissima continuità. E inifine Tatarusanu e Mirante destinati a salutare la compagnia in estate quando scadrà loro il contratto. Il tempo, come sempre, sarà giudice.