Gazzetta - Psicologo e gestore, ma anche valorizzatore: Pioli è riuscito a esaltare il talento del suo Milan

09.09.2021 08:00 di Salvatore Trovato   vedi letture
Gazzetta - Psicologo e gestore, ma anche valorizzatore: Pioli è riuscito a esaltare il talento del suo Milan
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Kjaer, Kessie, Ibrahimovic e non solo: sono davvero tante le colonne portanti di questo Milan. Ma c’è un pilastro che ha fatto davvero la differenza in quest’ultimo anno e mezzo. È Stefano Pioli, il tecnico della rinascita milanista, l’uomo in grado di trascinare il gruppo fuori del tunnel della mediocrità, restituendo dignità a questi colori, a questo club.

VALORIZZAZIONE - Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’allenatore emiliano è riuscito a valorizzare il talento della rosa. I giocatori cresciuti dentro il Milan di Pioli oggi sono molto più preziosi e costosi rispetto a quando sono arrivati. Al mister rossonero sono riconosciute qualità di gestore (dello spogliatoio) e una sensibilità che ne fa una specie di psicologo. Ma è stato pure in grado di esaltare le caratteristiche migliori dei suoi calciatori. Una dote molto cara alla società di via Aldo Rossi.

SINGOLI - Oggi il Milan, grazie proprio al lavoro di Pioli, è una squadra che cerca conferme in vetta con un gruppo consolidato. Calabria e Theo Hernandez sono diventati punti fermi con l’attuale coach, così come Rebic, uno dei primissimi rivalutati. E poi c’è Kessie, che con Pioli è diventato uomo mercato, mentre i prossimi “valorizzati” potranno essere Tonali, Leao e Diaz.