Il Golden Boy fatto in casa

26.02.2013 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Il Golden Boy fatto in casa

La sconfitta nella finale del torneo di Viareggio non ha reso giustizia alla Primavera di Aldo Dolcetti che è cresciuta moltissimo da inizio stagione e che ha sfornato individualità importanti per la prima squadra. Uno dei giocatori più accreditati a salire alle dipendenze di Massimiliano Allegri per la prossima stagione è Bryan Cristante, centrocampista classe 1995 eletto Golden Boy del torneo di Viareggio. Il miglior atleta della competizione è arrivato fino alla partita con l’Anderlecht dimostrando di poter fare la differenza in ogni momento, sia in fase difensiva che in attacco. Un giocatore molto duttile che ormai da un paio d’anni viene chiamato in prima squadra per completare la panchina ed ha già esordito in Champions nella passata edizione contro il Viktoria Plzen. L’anno prossimo invece potrebbe essere aggregato in pianta stabile con il gruppo dei grandi. Lo stesso Galliani lo ha fatto presente ieri al termine della partita persa con i belgi: “Cristante farà parte della prima squadra l’anno prossimo, se lo merita. Il nostro settore giovanile è in crescita, cercheremo di fare sempre meglio e andremo avanti per questa strada. Il nostro progetto è quello di dare ogni anno un giocatore del settore giovanile alla prima squadra”.

Un progetto che sembra viaggiare a gonfie vele visti i risultati con i vari El Shaarawy, Niang e De Sciglio, anche se di questi tre solo il terzino ha fatto tutta la trafila a Milanello. I rossoneri però vogliono puntare sui migliori e Cristante ha tutte le qualità per il salto di categoria. “Il premio di miglior giocatore? Sono contento, ma avrei preferito alzare la Coppa del torneo - ha dichiarato lo stesso centrocampista dopo la finale -. Io voglio fare sempre meglio con la Primavera e poi se il prossimo anno ci sarà la possibilità cercherò di fare bene anche in Prima Squadra. La fiducia di Allegri? È un punto di partenza per continuare a fare bene. Ruolo preferito? Mi piace molto giocare davanti alla difesa”.

Ci va più cauto Massimiliano Allegri che ha già dimostrato di saperci fare con i giovani, dando grossa fiducia a quelli che sono cresciuti sotto la sua gestione: “Cristante è già stato con noi, deve crescere e rimanere con i piedi per terra, può migliorare ancora molto. È importante che il settore giovanile possa rafforzarsi sempre di più e che possa avvicinare qualche giocatore alla prima squadra”.

Per suggellare il tutto Bryan Cristante potrebbe festeggiare a breve il rinnovo col Milan che dovrebbe arrivare domenica prossima, l'attuale è in scadenza nel 2014; regalo di compleanno dunque, visto che Cristante proprio il 3 marzo festeggerà i suoi 18 anni.