La doppia mission di Pioli: invertire il trend casalingo e recuperare i veri Ibra e Calhanoglu

06.04.2021 12:00 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Image Sport
La doppia mission di Pioli: invertire il trend casalingo e recuperare i veri Ibra e Calhanoglu

Accantonato il sogno scudetto, il Milan deve ora pensare, o meglio, preoccuparsi di difendere quello che ha. E non è poco. Perché un secondo posto a questo punto della stagione è tanta roba. Il problema, però, come evidenzia il Corriere della Sera, è che la squadra di Pioli, strepitosa nel 2020, è franata con il nuovo anno, stremata da continui infortuni e casi di Coronavirus.

TABÙ SAN SIRO - Le trasferte hanno tenuto a galla il Milan: 12 vittorie su 14 partite e una sola sconfitta a La Spezia, un ritmo altissimo ma che cozza violentemente con i risultati ottenuti in casa. Ibra e compagni, infatti, non vincono a San Siro dal 7 febbraio (4-0 al Crotone). Una vera e propria maledizione: per respingere gli assalti delle inseguitrici bisognerà giocoforza invertire il trend casalingo.

IBRA E CALHA - Pioli deve approfittare del calendario nelle prossime tre giornate (Parma, Genoa e Sassuolo), ma la vera mission dell’allenatore rossonero - sottolinea il CorSera - è recuperare i giocatori determinanti: le Nazionali hanno "svuotato" Ibrahimovic e Calhanoglu (decisivi a Firenze nell’ultima gara prima della sosta), senza la loro qualità i rossoneri hanno spento la luce.