LIVE MN - Ibra-Milan, finalmente ufficiale. Arrivo a Milano il 2 gennaio per le visite

27.12.2019 21:48 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
LIVE MN - Ibra-Milan, finalmente ufficiale. Arrivo a Milano il 2 gennaio per le visite

20.30 - Dopo l'annuncio ufficiale del club, arriva anche il messaggio di Ibrahimovic, che si affida ad Instagram per avvisare i tifosi rossoneri del suo ritorno a Milano: "Stesso Zlatan, Diavolo differente. Milan, arrivo". Il riferimento è all'immagine che usò sui suoi social per annunciare ai tempi il suo rinnovo con i "Red Devils" del Manchester United.

18.50 - AC Milan comunica di aver concluso un accordo per il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante svedese ha raggiunto un accordo con il Club rossonero fino al termine di questa stagione, con l’opzione di estenderlo per la stagione successiva.

"Sto tornando in un Club che rispetto enormemente e in una città che amo – ha dichiarato Zlatan Ibrahimovic -. Lotterò con i miei compagni di squadra per cambiare il corso di questa stagione e farò di tutto per centrare i nostri obiettivi".

Ibrahimovic sarà a Milano giovedì 2 gennaio per sostenere i test medici necessari alla regolare formalizzazione dell’accordo, per poi unirsi ai nuovi compagni di squadra per i primi allenamenti. Una volta ufficializzato il contratto, verrà organizzata la conferenza stampa di presentazione, con diretta televisiva sul Club Channel "Milan TV" e sulla App Ufficiale AC Milan.

17.00 - A minuti verrà annunciato Ibra al Milan, comunicati pronti. 

16.17 - Si avvicina sempre di più il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. La redazione di MilanNews.it ha contattato l’ex direttore organizzativo, Umberto Gandini, per un commento sull’operazione di mercato che ha infiammato le ultime ore in casa rossonera: “Il ritorno di Ibra al Milan è una bellissima notizia perché è un campione. Posso dire che è un giocatore dominante sia dentro che fuori dal campo, che ha grande personalità e saprà diventare un leader in campo e nello spogliatoio per una squadra che ha dimostrato di avere anche questa lacuna - ha detto l’ex dirigente rossonero a MilanNews.it -. Sicuramente è un giocatore che può cambiare la seconda parte della stagione del Milan, è un fattore che può portare gol ma soprattutto un modo di interpretare il calcio di altissimo livello e la possibilità da parte della squadra e i compagni di appoggiarsi a lui e alla sua esperienza, al suo carisma e presenza fisica in campo per avere migliori risultati”.

15.36 - Il punto di riferimento per il Milan sarà ancora il 4-3-3, scrive la Gazzetta dello Sport. Ai lati di Ibrahimovic ci saranno Calhanoglu e Suso, ma le alternative non mancano. Pioli infatti potrebbe pensare al 4-4-2 o al 4-3-1-2 con Rafael Leao vicino allo svedese, riprendendo un po' l'accoppiata Ibra-Robinho del 2011. Ma non è da escludere neppure il 3-4-1-2, modulo attuabile solo nel caso in cui dovesse arrivare Todibo dal Barcellona o comunque un altro centrale.

15.00 - Ibrahimovic torna al Milan. Il rilancio dei rossoneri passa anche attraverso il ritorno dello svedese, più che mai desideroso di dimostrare di essere ancora determinante. "Ibra è un campione, non c'è da dire altro", dice a TMW Ariedo Braida, il dirigente che ebbe modo di averlo al Milan dal 2010 al 2012. "Quel che saprà fare lo vedremo, non sono un mago. Sulle sue doti non si discute. E' chiaro che gli anni passano per tutti però resta un giocatore fuori dal normale. E' uno super che fa cambiare gli equilibri della squadra. Può essere ancora importante, però ripeto non prevedo il futuro".

14.39 - Uno degli aspetti fondamentali dietro l'accordo economico che sta maturando fra il Milan e Zlatan Ibrahimovic è legato al Decreto Crescita varato dal governo Conte, che prevede importanti sgravi fiscali per quei lavoratori (quindi anche calciatori) che rientrano in Italia. Il Milan ha previsto una spesa lorda di 12 milioni per i prossimi 18 mesi, cifre che porteranno in tasca allo svedese 7,5 milioni (e non 6 come sarebbe per i 'normali' lavoratori italiani). Per far sì che questi 'bonus fiscali' si attivino, però, è necessario che il lavoratore in questione resti in Italia almeno 2 anni. E proprio per questo il Milan sarebbe pronto a rinnovargli il contratto anche per il 2021-2022, magari non più da calciatore anche se non è chiaro con quale compito. Quello più probabile, spiega la Gazzetta dello Sport nella sua analisi, è al momento un ruolo da ambasciatore.

14.02 - L'Ibra-mania è già partita, incontrollabile, nonostante ancora non sia ufficiale il ritorno di Zlatan in rossonero a distanza di 7 anni dall'ultima apparizione. Secondo quanto appreso dalla redazione di MilanNews.it, infatti, al Milan Store a due passi da Piazza San Babila a Milano sono già pronte le 'strisce' di fogli con il nome "Ibrahimovic" da applicare a caldo sulle maglie da gioco in vendita in negozio. In attesa del comunicato ufficiale e di conoscere il numero che indosserà lo svedese, dunque, proseguono i preparativi anche a livello commerciale per il ritorno di Ibra.

13.14 - Anche nei giorni di festa i contatti erano stati frenetici, ma l'accelerata decisiva per il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan è arrivata nella giornata di ieri: lo riferisce l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport che spiega che lo svedese ha detto sì alla proposta dei rossoneri, riformulata domenica sera dopo il 5-0 rimediato dal Diavolo contro l'Atalanta. 

12.59 - Secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com, Zlatan Ibrahimovic dovrebbe arrivare in Italia il 2 gennaio. Il 30 dicembre, dunque, quando il Milan riprenderà gli allenamenti dopo le vacanze natalizie, lo svedese non ci sarà.

12.37 - Antonio Nocerino, ex centrocampista rossonero, ha spiegato alla Gazzetta dello Sport cosa porterà Ibrahimovic al Milan: "Competitività, già in allenamento: Zlatan si infuria anche se perde una partitella. Personalità, e sarà un bel “test” per i compagni, perché se non hai abbastanza carattere non puoi giocare conlui. E qualità: è un fuoriclasse che riesce a migliorare il rendimento di tutto il gruppo. Se Piatek e Leao possono giocare insieme a lui? Con Zlatan non esistono problemi di compatibilità, l’importante è che attorno abbia gente di gamba che si butti dentro senza palla.Il sistema di gioco lo decide l’allenatore, ma per me è tutto molto chiaro: prima dai una maglia a Ibra, poi aggiusti il resto".

12.25 - I dirigenti di via Aldo Rossi lo avrebbero voluto mettere a disposizione di Pioli lunedì 30 dicembre in attesa della ripresa degli allenamenti a Milanello, ma con ogni probabilità Zlatan Ibrahimovic sarà in Italia a metà della prossima settimana. A riferirlo è questa mattina il Corriere della Sera che spiega che lo svedese dovrebbe essere poi presentato al popolo milanista in occasione del match casalingo contro la Sampdoria in programma il 6 gennaio a San Siro.

11.48 - "Fattore Zlatan: gol e personalità. Sarà il capobranco": titola così questa mattina il Corriere della Sera in merito al ritorno al Milan di Ibrahimovic. L’idea di Pioli è di farlo giocare da centravanti nel 4-3-3 al posto di Piatek, ma lo svedese  dovrà far crescere tutto il gruppo milanista. In società sono convinti che, a guadagnare dall’arrivo di Ibra, sarà soprattutto Leao.

11.41 - Secondo quanto appreso da Milannews.it, sono ore di lavoro intenso a Casa Milan per sistemare gli ultimi dettagli del contratto di Zlatan Ibrahimovic: il comunicato ufficiale del suo ritorno in rossonero potrebbe arrivare tra oggi e domani, poi successivamente  svolgerà le visite mediche.

11.36 - "Il Milan esulta: Ibrahimovic ha detto sì". Questo il titolo che Tuttosport nella sua edizione odierna, alle pagine 18 e 19, utilizza sui rossoneri. Tutto pronto per la firma sul contratto da sei mesi dell'attaccante svedese per la cifra di 3 milioni di euro. Il prolungamento per la prossima stagione scatterà in base ad alcuni obiettivi.

11.16 - Si attende solo l'annuncio per il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. Intanto l'attaccante svedese offre un prezioso indizio social, postando in una storia su Instagram una sua foto con gli occhi rossi come il fuoco. Una allusione alla maglia che tornerà ad indossare. Ibrahimovic è atteso a Milano nelle prossime ore, già nella giornata di oggi potrebbe arrivare l'ufficialità: il 38enne ha accettato un contratto di sei mesi con opzione per il rinnovo di un anno in base a presenze e gol. (ANSA).

11.12 - "Rieccolo": titola così questa mattina La Stampa sull'imminente ritorno al Milan di Zlatan Ibrahimovic che tornerà così in Italia dopo sette anni. Ingaggio di 3 milioni fino a giugno, poi altri 6 milioni in caso di riconferma anche per la prossima stagione. Lo sblocco dopo il 5-0 di Bergamo, l’ok di Elliott per un giocatore simbolo. L'obiettivo sarà raggiungere un posto in Europa.

10.34 - L'edizione odierna del Corriere della Sera riferisce questa mattina che il Milan non parla delle cifre dell'ingaggio di Zlatan Ibrahimovic, ma radiomercato riporta di uno stipendio di 3 milioni di euro per il primo anno e di 5 milioni per la prossima stagione (bonus compresi).

10.10 - Zlatan Ibrahimovic si sta allenando da solo in attesa di tornare a Milano e riunirsi alla squadra rossonera: a metà della prossima settimana, lo svedese sarà a Milanello e per il match contro la Sampdoria in programma il 6 gennaio dovrebbe andare almeno in panchina. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, da un punto di vista fisico, lo svedese sarà pronto in 15 giorni e dunque il suo esordio da titolare potrebbe avvenire il 15 gennaio in Coppa Italia contro la Spal. 

9.05 - Nelle proprie storie di Instagram, Zlatan Ibrahimovic ha pubblicato un importante indizio social che lo spinge sempre di più verso il ritorno al Milan: lo svedese ha infatti pubblicato una sua foto con gli occhi rossoneri.

8.59 - Con il ritorno in rossonero di Zlatan Ibrahimovic, resta in dubbio la permanenza al Milan di Kris Piatek: come spiega stamattina il Corriere della Sera, mentre Leao è destinato a rimanere in quanto è molto apprezzato dalla dirigenza milanista, il centravanti polacco potrebbe partire in prestito durante la finestra di mercato invernale.

8.48 - Rieccoli": così il Corriere dello Sport in apertura su Ibra e Vidal. Due possibili ritorni nella nostra Serie A, pronti a infiammare il mercato di gennaio e il derby di Milano. Zlatan Ibrahimovic ha detto sì al Milan: lo svedese pronto a firmare per 6 mesi, prolungabili a 18. Zlatan sarà a disposizione di Pioli per il match di gennaio contro la Sampdoria, alla ripresa del campionato. Il cileno invece è in cima agli obiettivi dell'Inter per gennaio: Marotta offre 12 milioni di euro al Barça per un prestito con diritto di riscatto.

8.36 - Zlatan Ibrahimovic ha accettato la proposta di tornare al Milan. Nelle prossime ore, ci sarà l'ufficialità, con il giocatore che, come riferisce questa mattina il Corriere della Sera, è pronto a firmare un contratto di sei mesi, destinato a trasformarsi in un accordo di 18 al verificarsi di determinate condizioni: da un lato servirà il gradimento di Ibra a proseguire l’avventura, per contro il Milan si cautelerà con un numero minimo di presenze e gol.

8.24 - "ArrIbra": La Gazzetta dello Sport apre con un gioco di parole dedicato al ritorno di Zlatan Ibrahimovic nel campionato italiano. Lo svedese, a 38 anni, ha detto di sì ai rossoneri. Accordo di 6 mesi a 3 milioni di euro, allungabile per altri 12. Il giocatore a Milano a inizio anno. E' fermo da novembre, dopo aver chiuso il campionato americano con i Galaxy.

7.48 - Sulla prima pagina del Corriere della Sera c'è spazio per il sì di Ibra al Milan: "Ritorna Ibrahimovic. Così cambia il Milan", scrive il quotidiano. Zlatan Ibrahimovic al Milan. La firma è questione di ore, ma l’accordo ormai c’è: si tratta di limare gli ultimi dettagli, come la durata del contratto, e di siglare l'intesa. Lo svedese, che ha già giocato con Juve, Inter e Milan, si appresta a rientrare in Italia.

Amici di MilanNews.it, benvenuti al live testuale della due giorni che dovrebbe sancire il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan dopo 7 anni. Restate con noi per non perdere neanche un minuto!