LIVE MN - Pioli: "Rebic out, felice del ritorno di Messias. Spiace per Calabria. Domani match che pesa tanto"

19.11.2021 14:16 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
LIVE MN - Pioli: "Rebic out, felice del ritorno di Messias. Spiace per Calabria. Domani match che pesa tanto"
© foto di Nicholas Reitano

Amici e amiche di Milannews.it, benvenuti a Milanello dove tra poco andrà in scena la conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia del match di domani sera in casa della Fiorentina. Grazie al nostro live testuale potrete seguire in diretta tutte le dichiarazioni del tecnico rossonero. Restate con noi!!!

Che Fiorentina troverete domani?

"Diffido sempre dalle squadre che sembrano in difficoltà per delle assenze, è successo anche a noi e abbiamo sempre trovato più energie. Loro hanno un'identità precisa, è un avversario difficile". 

Cosa pensi di Vlahovic?

"E' cresciuto tantissimo, l'ho allenato e faceva già vedere di essere bravo. E' un attaccante molto forte".

Come sta la squadra?

"La squadra sta bene. Spiace per Calabria, non ci voleva visto che abbiamo tante partite. Rebic ha fatto un colpo di tacco in allenamento e ha sentito una fitta. Non sarà della gara domani". 

Com'è stata la sosta?

"Abbiamo lavorato con chi non è andato in nazionale. A parte Calabria coloro che sono andati via sono tornati bene. Ho tanti giocatori forti e maturi. Ho visto una squadra subito concentrata, la squadra si sta preparando bene". 

Come sta Calabria?

"Spero di recuperarlo presto. Abbiamo tante partite, giochiamo ogni tre giorni quindi qualche gara la salterà. Stava bene, è un vero peccato. Ma sono cose che capitano. Il blocco di partita che ci aspetta da qui a Natale dobbiamo affrontarlo nel migliore dei modi". 

Il Milan sta facendo bene sia in casa che in trasferta...

"Per una squadra è importante giocare allo stesso modo in casa e in trasferta. Se abbiamo un ruolino di marcia simile vuol dire che siamo sulla strada giusta. Domani affrontiamo un avversario forte, ma noi abbiamo le nostre qualità e faremo di tutto per vincere". 

Come vedi Leao dopo la nazionale?

"Ha giocato solo mezz'ora in nazionale, l'ho visto bene da quando è tornato". 

Cosa pensa di Italiano?

"Italiano ha sempre fatto bene, è un ottimo allenatore. È giovane, ma con le idee chiare. Sta facendo un lavoro importante, dando identità alla sua squadra".

Che allenatore era Pioli ai tempi di Firenze?

"Penso ad un allenatore più giovane, con meno esperienza. A Firenze sono stato bene, per me non sarà mai una partita normale anche per il ricordo di Davide Astori". 

Kessie è poco brillante?

"Io l'ho visto bene. Nel derby la sua prestazione è stata giudicata solo per l'episodio del rigore, in cui poteva certamente fare meglio, ma poi ha fatto bene. E' tornato bene, a centrocampo stanno tutti bene. Poi deciderò chi far giocare". 

Come sceglie tra Ibra e Giroud?

"La prima valutazione è la condizione, chi sta meglio gioca. E poi ovviamente scelgo in base anche agli avversari, cosa che faccio per ogni ruolo. Fino a ieri avevo due giocatori per ruolo, potevo chiudere gli occhi e scegliere, poi però si è fermato Rebic. In difesa ora Kalulu e Florenzi si giocano il posto".

Una statistica dice che il Milan tramuta in goal molti tiri in porta...

"È migliorata la consapevolezza: un giocatore più convinto è un giocatore più performante".

A che punto è la crescita di Florenzi?

"Non l'ho mai messo terzino perchè Calabria e Kalulu stavano bene, mentre davanti avevo solo Saelemakers. Florenzi è in crescita, è vicino alla condizione ottimale, dove aumentare il minutaggio". 

Che partita si aspetta dalla Fiorentina?

"La Fiorentina è una squadra a cui piace fare la partita. Dovremo fare una partita molto lucida e ottima dal punto di vista tattico". 

Come sta Messias?

"Sta molto meglio, sono contento del suo ritorno in squadra. Mi sta facendo vedere cose interessanti. Non è ancora al 100%, ma può darci già qualcosa di importante". 

A che punto è il suo rinnovo?

"Non è il momento di parlare del mio rinnovo, quando sarà il momento lo saprete. Noi pensiamo solo a domani". 

Vuoi un salto di qualità a livello di concentrazione?

"Sì, i miei giocatori sanno bene che avversario andiamo ad affrontare domani. Siamo in un momento importante nel campionato. Le vittorie portano sempre tre punti, ma alcune partite pesano di più e la gara di domani è importante. I giocatori sono concentrati e pronti per domani". 

Che partita sarà domani?

"Noi vogliamo sempre comandare e controllare le partite. Poi ci sono gli avversari. Domani dovremo essere bravi a smarcarci e a sfruttare le occasioni". 

Quanto pesa l'assenza di Calabria?

"Ogni giocatore ha le sue caratteristiche utili alla squadra. Con Kalulu e Florenzi abbiamo le alternative giuste". 

Messias può darle nuove soluzioni?

"Ha caratteristiche diverse da Saelemaekers e Diaz. E' un mancino, non abbiamo molti mancini in avanti. Ci darà nuove soluzioni. Ha bisogno di giocare, ha le qualità per darci qualcosa di nuovo". 

- Termina così la conferenza stampa di Pioli prima della Fiorentina.