LIVE MN - Pioli: "Vogliamo centrare il primo obiettivo stagionale. Romagnoli tornerà dopo la sosta"

30.09.2020 14:18 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
LIVE MN - Pioli: "Vogliamo centrare il primo obiettivo stagionale. Romagnoli tornerà dopo la sosta"

Cari lettori di Milannews.it, tra poco seguiremo in diretta la conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia del match di domani in casa del Rio Ave, valido per i playoff di Europa League. Restate con noi per non perdervi nemmeno una dichiarazione del tecnico milanista grazie al nostro live testuale!!!

Attiva ora DAZN. Guarda la partite dei preliminari di Europa League Rio Ave-Milan. Disdici quando vuoi.

Come arriva la squadra?

"Siamo allenati dalle due gare precedenti, ma conta l'approccio e la mentalità. Ci sono davanti 95 minuti in cui dare il massimo e ottenere il massimo, i due preliminari ci hanno ben allenato ma anche i nostri avversari li hanno fatti. Dobbiamo contare sulle nostre possibilità, con tanto rispetto per degli avversari di buon valore".

E' una occasione di crescita per la squadra?

"Deve esserlo, dovremo dimostrare le nostre qualità di fronte ad una squadra che ha vinto due partite in trasferta e sconfitto il Besiktas, un avversario non semplice. Squadra tecnica e che prende buone posizioni, servirà una gara di livello. Proveremo ad essere aggressivi per togliere loro il fraseggio, ma servirà allo stesso tempo essere lucidi per capire quando si dovrà essere attendisti".

Che squadra è il Rio Ave?

"Vuole comandare il match con il possesso palla. Dovremo evitare questo, essere aggressivi e farlo con lucidità".

Ci può fare un punto sugli infortunati?

"Romagnoli sta rientrando in gruppo, quando torneremo dal Portogallo inizierà a fare qualcosa con il gruppo. La sosta sarà importante per lui per rientrare. Spero che sia così anche per Conti. Musacchio sta meglio, non so se sarà pronto dopo la sosta".

Leao o Colombo domani?

"Non ci sono solo loro che possono giocare davanti. La scelta dipenderà da come vorremo giocare. Sono felice della disponibilità di Leao, ma si sta allenando da poco con noi. Deve migliorare la condizione, domani potrà fare uno spezzone".

E' tentato di mettere Kessie in difesa e Tonali in mezzo al campo con Bennacer?

"Mi auguro di non dover mettere Kessie in difesa, vorrebbe dire che avremmo perso uno dei centrali di difesa".

Come giudica la prestazione di Diaz a Crotone?

"Era la prima partita, può fare meglio, ma sta crescendo molto. Deve essere ancora più determinante. Per domani è disponibile. Domani deciderò chi giocherà sugli esterni".  

La pressione di chiamarsi Milan aiuta una squadra giovane come la vostra?

"Dobbiamo pensare a giocare da squadra e dare il massimo, poi è chiaro che il nome Milan porta sempre delle responsabilità in più".

Leao come sta e può essere questa la stagione della sua consacrazione?

"Sta meglio, ma ha solo sei allenamenti sulle gambe".

Cosa ci dice di Paquetà?

"Lo ringrazio per la sua disponibilità. Gli faccio un grande in bocca al lupo. Qui ha trovato delle difficoltà, ma ha le qualità per fare bene. Deve credere in sè stesso".

Come vede tutti e due i terzini alti?

"Dipende dalla costruzione che vogliamo fare dal basso. Stiamo costruendo con i terzini più alti. Poi dipende sempre dal tipo di partita. Abbiamo le caratteristiche per giocare con un terzino più basso e uno più alto". 

Cosa pensa di Kessie come leader?

"La cosa più importante è sempre il gruppo, è il gruppo che sta diventando leader. Dobbiamo insistere su questo. Kessie è un ragazzo positivo, è sempre concentrato e disponibile ad aiutare i compagni in difficoltà. Io e i suoi compagni stiamo apprezzando molto tutto questo". 

Ha voglia di chiudere il cerchio domani?

"E' il nostro primo obiettivo stagionale. Domani si chiude la prima fase e noi voglia passare il turno per aver un cammino più lungo in Europa".

La difesa che sta giocando è sempre la stessa...

"Giocare così spesso insieme aiuta a conoscersi meglio. La difesa sta facendo bene, ma tutta la squadra domani dovrà essere compatta". 

Come state vivendo la settimana?

"Dobbiamo pensare solo alla gara di domani e poi a quella contro lo Spezia. Speriamo di rivedere presto i tifosi allo stadio. Ci sono dei professionisti che stanno pensando a tutta questa situazione, ci dobbiamo affidare a loro". 

Quanto è importante la partita di domani anche per il calcio italiano?

"Non so mai partite semplici queste. Il Rio Ave è più forte delle nostre precedenti avversarie. Dobbiamo fare una grande partita e vincere". 

Come sta Ibra?

"Ibra è dentro il gruppo in tutto e per tutto, nelle loro chat si stanno sentendo e stimolando, qui il leader sta diventando il gruppo, la voglia di stare insieme e di essere soddisfatti e felici delle proprie prestazioni".

- Finisce così la conferenza di Pioli prima del Rio Ave.