MN - Ganz: "Grande soddisfazione tornare al Milan, spero che il derby si giochi a San Siro. Piatek? Solo questione di tempo"

12.09.2019 15:45 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal nostro inviato, Pietro Mazzara
MN - Ganz: "Grande soddisfazione tornare al Milan, spero che il derby si giochi a San Siro. Piatek? Solo questione di tempo"

A margine della presentazione della prima squadra femminile del Milan, il tecnico Maurizio Ganz ha dichiarato ai microfoni di Milannews.it: 

Sul ritorno al Milan: "Tornare al Milan da allenatore è una grande soddisfazione. Ho trovato grande disponibilità nelle ragazze e grande voglia di imparare. Tecnicamente il livello è ottimo e anche fisicamente. Sono soddisfatto".

Sugli obiettivi: "Sarà difficile vincere, Juve e Fiorentina sono attrezzate per vincere. Noi, Inter e Roma cercheremo di dare filo da torcere. Anche il Sassuolo ha costruito una bella squadra".

Su Roma-Milan: "E' uno scontro diretto, la Roma ha lavorato bene sul mercato, così come abbiamo fatto noi. Sarà un grande spettacolo".

Su Piatek: "E' solo una questione di tempo. Gli attaccanti sono così, bisogna lavorare sodo e cercare di scrollarsi di dosso le negatività. Piatek è un bomber, tornerà presto e il Milan potrà contare su di lui per tornare in alto".

Sul suo lavoro: "Il mio spirito è sempre positivo. Non ho cambiato modo di allenare perchè parliamo sempre di calcio. L'approccio è ovviamente diverso, bisogna capire fino a dove possono arrivare le ragazze".

Sui nuovi arrivi del Milan maschile: "La conoscenza è fondamentale, così come la disponibilità. Il calcio stac ambiando velocemente, i giocatori devo essere elastici e resilienti".

Sul derby a San Siro: "Spero che sia qualcosa che diventi realtà. C'è la Nazionale, quindi San Siro è libero. Giocare il primo derby a San Siro sarebbe bellissimo. Io ho sempre vissuto il derby con grande intensità e sarà così anche questa volta. Il primo derby da giocatore del Milan è andato bene, vediamo come andrà il primo da allenatore".

Sul derby maschile: "A Giampaolo non servono consigli. Gli dico solo di viverlo al 100%, deve prepararlo bene e dare tutto".

Sugli ultimi arrivi nella sua squadra: "Abbiamo 14 nazionali su 26, quindi questo è un valore aggiunto. Lady Andrare doveva arrivare l'anno scorso, ma non ce l'ha fatto. Fortunatamente è arrivata quest'anno. La Refiloe l'abbiamo vista fare un grande Mondiale con il Sud Africa. Vede le giocate prima, spero possa darmi qualcosa di importante".