Paquetà crescita frenata: per il brasiliano è tempo di cambiare marcia

22.05.2020 21:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Paquetà crescita frenata: per il brasiliano è tempo di cambiare marcia

Le critica verso Lucas Paquetà non sono mai mancate, anzi nell'ultimo anno è stato uno di quelli che è finito più volte sotto il mirino dei tifosi. Con Gattuso il fantasista brasiliano aveva trovato una certa continuità, ma anche quella tranquillità che gli ha permesso di fare bene nei primi sei mesi di Milan. Con l'addio dell'attuale allenatore del Napoli, Lucas si è perso e con Giampaolo e Pioli non ha saputo sfruttare le proprie chance. Lucas ora quindi è un bivio: nel caso dovesse ricominciare il campionato, dimostrare le proprie e qualità o cessione nella prossima finestra di mercato.

IL RUOLO E' UN CASO - Trequartista o Mezzala? Questa è stata una delle tante domande che gli allenatori rossoneri - ma anche i tifosi - si sono chiesti. Quando è stato acquistato dal Flamengo, si parlava tanto del ruolo di Lucas come trequartista ma, appena arrivato nella Milano rossonera, il giovane brasiliano ha giocato come mezzala sinistra nel 4-3-3 di Gattuso, per poi spostarsi mezzala destra nel primo 4-3-3 di Pioli. La posizione del verdeoro, quindi, rimane e rimarrà sempre un’incognita.

MERCATO - A Paquetà non mancano gli estimatori, nemmeno all'estero. Il Benfica è molto interessato al giocatore già dai tempi del Flamengo, e il Milan vorrebbe inserirlo nella trattativa per il classe '99 Luis Florentino. Il club portoghese però per il suo gioiello non vuole Paquetà in cambio, soprattutto perché lo stipendio del centrocampista rossonero è troppo alto. In Italia, invece, il brasiliano piace alla Roma e soprattutto alla Fiorentina. Il Milan osserva, la situazione, siccome non vorrebbe vendere il giocatore ad una cifra inferiore a 30 milioni. Prima che arrivasse l'emergenza per il Covid-19 era già complicato che una squadra arrivasse con i soldi richiesti dal Milan, ora invece sarà ancora più difficile data la crisi economica causata.