Piatek, un solo pallone toccato nell’area laziale: Kris poco servito, ma anche lui deve dare di più

25.04.2019 14:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Piatek, un solo pallone toccato nell’area laziale: Kris poco servito, ma anche lui deve dare di più

Così facendo, finirà seriamente col soffrire di solitudine. Ancora una volta, Piatek è stato lasciato al suo destino. Solo contro tutti, a battersi e sbattersi là davanti tra i difensori della Lazio. Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, l’uomo dei record positivi ieri ha centrato un primato negativo: ha toccato un solo pallone nell’area laziale, mai così pochi in maglia rossonera.

PREVEDIBILE - Il problema resta collettivo: se il Pistolero non colpisce è perché non è servito dal centrocampo, se il centrocampo non costruisce è perché troppo schiacciato verso la difesa. Ma la questione è molto più ampia. Perché se è vero che il polacco è stato rifornito poco e male, è altrettanto vero che lui ha fatto ben poco per farsi notare. Anche Piatek - osserva la Gazzetta - deve crescere e trovare giocate alternative all’attacco sistematico della profondità.

NIENTE ALIBI - Le poche palle ricevute le ha difese male, regalandole spesso e mal volentieri agli avversari. Insomma, non è solo colpa degli altri. L’isolamento non deve diventare un alibi. Anche Kris deve dare di più. Perché il Milan ha bisogno delle sue giocate e, soprattutto, dei suoi gol per centrare l’ultimo e più importante obiettivo rimasto: il quarto posto Champions.