Pobega a MTV: "Grande emozione il rinnovo, ora voglio togliermi delle soddisfazioni. Un piacere giocare con Tonali, con Pioli posso crescere tanto"

06.08.2022 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Pobega a MTV: "Grande emozione il rinnovo, ora voglio togliermi delle soddisfazioni. Un piacere giocare con Tonali, con Pioli posso crescere tanto"

Tommaso Pobega, dopo aver rinnovato il suo contratto con il Milan fino al 2027, ha rilasciato queste parole ai microfoni di Milan TV:

Sul rinnovo: "Ci sono tante emozioni e grande voglia di fare bene. Sono passati tanti anni da quando sono arrivato qui al Milan, sono cresciuto tanto e ora voglio togliermi delle soddisfazioni".

Sulla scorsa stagione: "Ho fatto tutta la preparazione estiva con il Milan, sono andato in panchina alla prima giornata, però mi serviva un altro passaggio per crescere ulteriormente. Ho avuto la fortuna di andare a Torino, ho trovato un bell'ambiente e un allenatore che mi ha dato fiducia. Torno qui dopo una stagione in cui mi sono consolidato". 

Sulla Nazionale: "Per me è sempre un piacere e un onore andare in Nazionale. L'esordio contro la Germania è stato una grande emozione, non è facile spiegarla. La Nazionale è sempre la Nazionale. Ho degli obiettivi e spero di raggiungerli anche con la maglia azzurra". 

Su Tonali: "Abbiamo un bel rapporto. Ci conosciamo dall'anno scorso, è un piacere giocare con lui". 

Sul gruppo: "Mi ha fatto un'impressione molto positiva, si vede che c'è grande voglia di lavorare e di allenarsi e di fare le cose nel modo giusto. Ho trovato un gruppo che è cresciuto tanto in consapevolezza, ognuno ha aggiunto qualcosa al suo bagaglio". 

Sui compagni di squadra: "Una persona che ero curioso di conoscere meglio l'anno scorso e che ho ritrovato quest'anno è Mike Maignan. Mi aveva fatto subito una bella impressione, ha un grande carisma. Sono tornato e ho rivisto quel giocatore". 

Su Pioli: "Prima di andare in prestito al Torino, avevo parlato con Pioli. Mi ha confidato che secondo lui era la scelta giusta, sarei andato in un ambiente in cui sarei potuto crescere. Il mister ci teneva a dirmi di lavorare per tornare poi qui al Milan. Sono sicuro che se lo ascolterò e seguirò le sue indicazioni crescerò ancora tanto perchè ha già dimostrato di essere un ottimo allenatore. Ho solo da imparare".

Sugli obiettivi: "Il mio obiettivo è quello di crescere e migliorare sotto tutti i punti di vista. Ovviamente, come gruppo, vogliamo toglierci delle soddisfazioni. Io ho ben chiaro quello che voglio, per scaramanzia me lo tengo per me, ma lavorerò duro per cercare di raggiungere questi obiettivi".