Pobega o l'arte di saper attendere: Tommaso può diventare un valore aggiunto

15.09.2022 12:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Pobega o l'arte di saper attendere: Tommaso può diventare un valore aggiunto
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Non si dovevano fare disfattismi prima, non si faranno elogi sperticati oggi. Quello che è certo che dopo il primo in gol in rossonero da professionista per Tommaso Pobega, arrivato in coda a una crescita delle sue prestazioni partita dopo partita, la sensazione è quella di essere potenzialmente davanti a un nuovo prodotto della oculata progettualità del Milan degli ultimi anni.

La prima volta non si scorda mai

Una doppia prima volta ieri sera per il centrocampista classe '99 che ha trovato non solo la prima rete in Champions League della sua carriera, alla seconda presenza complessiva, ma soprattutto ha trovato il primo gol in assoluto con il Milan. Un'emozione che il giocatore ha descritto così ai microfoni di Milan Tv: "Penso che il primo gol a San Siro non si scordi mai, in più se in una competizione come questa. Penso che me lo ricorderò per sempre. È difficile da riscrivere a parole". Ma soprattutto un premio alla perseveranza del ragazzo che negli ultimi 4 anni ha fatto la gavetta, quella vera. In Serie C con la Ternana, in B con il Pordenone e poi in A prima con Spezia e poi con Torino. Tommaso ha saputo aspettare così come sta aspettando in queste sue prime settimane di Milan: si fa trovare sempre pronto quando chiamato in causa e le sue prestazioni sono aumentate di livello partita dopo partita. Se questo è l'andazzo, Tommi può diventare presto (se non lo è già) un valore aggiunto per il centrocampo rossonero.

Vivaio

Un premio anche al Milan che ha creduto tanto nel giocatore anche quando ogni estate lo cedeva in prestito. Ovviamente la storia è appena cominciata e ci saranno alti e bassi ma è innegabile che i primi frutti di questo progetto a lungo termine stiano arrivando. Tommaso Pobega è un calciatore che veste il rossonero da quando è piccolissimo, è un prodotto del vivaio rossonero e questo va sottolineato. Il centrocampoista classe '99 è il settimo calciatore del settore giovanile ad andare in gol con il Milan in Champions League, andando a fare compagnia a una lista di giocatori che comprende anche gente come Paolo Maldini e Demetrio Albertini, non proprio gli ultimi arrivati. Anche Davide Calabria, capitano e uno dei primi accorso ad abbracciare Pobega dopo il gol lo ha sottolineato: “Colgo l’occasione per fare i complimenti a Tommy (Pobega, ndr) che ha fatto un bellissimo gol: è sempre giusto sottolineare quando un prodotto del vivaio fa gol in Champions League". Chissà che il prossimo non possa essere lui...