Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori e il Milan: dalla Nigeria al Canada, da Derby fino a Londra

18.01.2021 21:12 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori e il Milan: dalla Nigeria al Canada, da Derby fino a Londra

Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori, detto Fikayo nasce a Calgary, Canada, da genitori nigeriani, e da piccolo vola in Europa. A Londra, dove la famiglia mette le tende, in una storia simile a quella di un altro canadese diventato star nel nostro calcio, seppur anni più tardi, come Alphonso Davies. Dall'Africa a cercar fortune in terre lontane, entrambi a nord degli Stati Uniti. Davies è andato in tarda giovinezza in Baviera, Tomori ha seguito la famiglia. Entra giovanissimo nell'Academy del Chelsea, che a breve lascerà per diventare un giocatore del Milan, ed esordisce tra i pro subentrando a Branislav Ivanovic. Poi inizia la girandola di prestiti: sei mesi al Brighton poi l'Hull City e poi il Derby County da Frank Lampard.

Il maestro di Tomori Lampard è mentore e ispiratore della carriera di Tomori. Tanto che, proprio in questi giorni, sta raccontando di non volerlo perdere in futuro, di sperare di darlo via solo in prestito secco senza clausola accessorie. Il Milan, però, crede altrettanto nel ragazzo e ha inserito, d'accordo col Chelsea, una clausola per il riscatto di Tomori in estate pure a caro prezzo: 30 milioni di euro. "We’ve got Super Frankie Lampard, he knows just what we need, Tomori at the back, Tammy in attack, Chelsea’s gonna win the Champions League!", cantavano i tifosi Blues, pur con troppo ottimismo, la scorsa stagione. Però la politica dei baby ha reso a singhiozzo con Lampard in panchina e per questo la società ha deciso di far partire Fikayo.

Tomori in campo Centrale difensivo capace anche di fare il terzino destro, Lampard lo ha impegato in entrambe le posizioni durante la carriera, sia a Derby che a Londra. Fisico, rapidità, tecnica, senso della posizione, talvolta troppa irruenza, Tomori è già nel giro dei Leoni d'Albione di Southgate. Nazionale inglese, pur avendo giocato giovanissimo nella rappresentativa canadese, con l'Inghilterra ha vinto il Mondiale Under 20 (battendo l'Italia in semifinale) e giocando anche l'Europeo U21 del 2019 proprio nel nostro paese.