ESCLUSIVA MN - Twomey (The Athletic): "Il riscatto di Tomori sembrava improbabile, ora c'è il rischio che il Chelsea lo rimpianga"

16.03.2021 16:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
ESCLUSIVA MN - Twomey (The Athletic): "Il riscatto di Tomori sembrava improbabile, ora c'è il rischio che il Chelsea lo rimpianga"

Liam Twomey, giornalista che segue il Chelsea per The Athletic UK, è stato intervistato in esclusiva da MilanNews.it per sondare l'opinione inglese dell'impatto di Fikayo Tomori con la maglia rossonera.

Tomori ha subito stupito dal suo arrivo in Italia, diventando protagonista in pochissimo tempo. Era prevedibile un inserimento simile?

"Non immaginavo potesse dividere la coppia difensiva che ha portato il Milan in testa alla Serie A. L'infortunio di Kjaer gli ha permesso di avere una possibilità immediata, ma il fatto che ora stia giocando dall'inizio al posto di Romagnoli - il capitano del club! - è molto sorprendente. Ha sempre avuto il talento per giocare ad alto livello in ogni principale campionato europeo, quindi non è una enorme sorpresa in questo senso".

Molti tifosi del Chelsea hanno espresso malumore per la partenza di Tomori, soprattutto per la clausola inserita nel contratto...

"Molti tifosi del Chelsea rimpiangono che Tomori sia stato ceduto in prestito prima che Thomas Tuchel rimpiazzasse Frank Lampard come allenatore. Se fosse rimasto a Stamford Brigde, con molta probabilità adesso giocherebbe decisamente di più nella nuova linea a tre. Il Chelsea ha una buona difesa, per cui non penso che in questo momento Tomori gli manchi. Il problema arriverebbe se il Milan attivasse l'opzione d'acquisto e Tomori maturasse fino a diventare uno dei migliori centrali d'Europa. Questo sarebbe difficile da accettare per i tifosi".

Nel match di Old Trafford il centrale si è distinto con una prova di alto livello...

"Tomori ha già giocato bene nelle grandi gare europee in passato, soprattutto nell'1-0 esterno del Chelsea contro l'Ajax nella Champions della scorsa stagione. Non avverte la pressione. Ha anche la velocità per tenere a bada i rapidi attaccanti dello United, tutto dipende dalla sua capacità di mantenere alta la concentrazione per novanta minuti. Il suo problema al Chelsea era questo".

La clausola è di 28 milioni di euro. È una valore equo per Tomori?

"Credo che al momento dell'accordo, nessuno dei due club credesse che l'opzione d'acquisto si potesse attivare. Se il Milan dovesse sfruttarla, il Chelsea potrebbe pensare di aver fatto un ottimo affare, vendendo un prodotto del loro settore giovanile. Per capire se sarà un buon valore o meno dipenderà da quanto diventerà bravo Tomori. C'è certamente il rischio che il Chelsea possa apparire molto sciocco se diventasse un grande difensore in Italia".