Torino, dopo le schermaglie verbali tocca al campo. Le scelte di Mazzarri

26.04.2019 13:36 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Torino, dopo le schermaglie verbali tocca al campo. Le scelte di Mazzarri

Dopo una settimana travagliata dal punto di vista della gestione societaria, con il botta e risposta tra Urbano Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi, corteggiato tra le altre dalla Roma, è di nuovo tempo di campo per il Torino di Walter Mazzarri. La sfida contro il Milan offre l’irripetibile opportunità di entrare con forza nelle dinamiche di altissima classifica, con la possibilità di entrare a pieno titolo nella corsa alla massima competizione europea. Per perseguire l’obiettivo di una vittoria nello scontro diretto, i granata dovrebbero essere schierati da Walter Mazzarri secondo i dettami tattici ormai paradigmatici del 3-5-2, con la variante tattica suggerita dalla presenza congiunta di Meite e Berenguer alle spalle di Belotti. L’indisponibilità congiunta di Zaza, Baselli e Iago Falque obbliga Mazzarri a trovare soluzioni alternative e quella sopra descritta sembra la più probabile. Col il dubbio tra De Silvestri e Ola Aina per la corsia di destra e l’arma Parigini da giocarsi presumibilmente a partita in corso. Per un’occasione difficilmente ripetibile e per un sogno europeo da inseguire.