Amelia a MTV: "Al Milan mancano le grandi notti europee. La strada intrapresa dai rossoneri è buona"

22.04.2019 22:15 di Fabio Anelli Twitter:    Vedi letture
Amelia a MTV: "Al Milan mancano le grandi notti europee. La strada intrapresa dai rossoneri è buona"

L'ex portiere del Milan Marco Amelia è intervenunto telefonicamente su Milan Tv durante la trasmissione "L'inferno del lunedì". Queste le sue dichiarazioni.

Su cosa manca per far tornare il Milan grande: “Innanzitutto quelle notti che portano sicurezza in tutto l’ambiente, le notti di Champions del grande Milan. Questo significa dare sicurezza ai giocatori che aumentano la loro autostima e credibilità internazionale e di conseguenza si ripercuote sull’ambiente. C’era un Milan da ricostruire dopo anni di incertezze societarie. Credo la strada sia buona, arrivare in Champions è molto difficile, devi programmare e avere un club sano. Il Milan ha questi due elementi e il campo dirà se potrà arrivare in Champions tramite la crescita dei suoi ragazzi, che sono molto giovani. Oggi il risultato conta, è fondamentale arrivare tra le prime quattro per programmare il futuro”

Sull’ambiente a Roma dopo le polemiche arbitrali: “Le chiacchiere da bar si fanno in continuazione. I tifosi si aspettano qualcosa dopo essersi sentiti penalizzati. Sono cose che secondo me lasciano il tempo che trovano e rimangono chiacchiere da bar. Sentendo intorno a me, sentendo gli amici che parlano della partita, ci saranno tanti laziali a Milano perché sanno l’importanza di questa semifinale. Sanno che un gol a San Siro sarebbe importante e sono positivi sul passaggio del turno ma è una partita talmente difficile che è impossibile pensare a un pronostico”

Sul differente modo di vedere la finale di Coppa Italia tra Lazio e Milan: “Assolutamente, la Lazio con i risultati negativi, compreso domenica contro il Chievo, ha buttato via le possibilità di giocare per la Champions League. Se non fai risultati con il Chievo ti penalizzi e punti tutti sulla Coppa Italia, che passa attraverso la partita di San Siro. Il Milan nonostante tutto può ragionare in maniera più ampia, ha l’obiettivo e le potenzialità per arrivare in finale di Coppa Italia ma anche di arrivare quarto e di lottare addirittura per il terzo posto, nonostante i due punti persi a Parma, dove avrebbe meritato la vittoria”