Gazidis: "I giocatori del Milan devono essere orgogliosi della maglia che indossano. Lavoriamo giorno e notte per riportare il club dove merita"

29.10.2020 12:20 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazidis: "I giocatori del Milan devono essere orgogliosi della maglia che indossano. Lavoriamo giorno e notte per riportare il club dove merita"

Intervenuto ai microfoni di SportLab, per il 75esimo anniversario di Corriere dello Sport Stadio e Tuttosport, Ivan Gazidis ha parlato del Milan e delle oppoertunità di crescita del calcio italiano. Queste le sue parole:

La strada che i club stanno intraprendendo dopo questa grave crisi pandemica.

“Il calcio ha ripensato il suo modello operativo e sebbene il FairPlay finanziario non sia perfetto per superare questa crisi, penso che sia importante capire che l’impatto sarebbe stato di proporzioni ancora più vaste. Tuttavia nel calcio stiamo affrontando una crisi con gran di perdite di ricavi e il modello del calcio deve essere rivalutato. Penso che non ci siano risposte semplici per superare questa crisi ma penso che sia importante per prima cosa sviluppare il FairPlay finanziario per affrontare i nuovi problemi sorti nel calcio. Seconda cosa è importante lavorare insieme e con mente aperta in modo tale da trovare una sinergia che sia catalizzatrice per superare questa crisi. Sono convinto che supereremo questa crisi con mente aperta anche perchè anche in passato abbiamo affrontato tanti problemi. La gente vuole vedere il calcio nelle proprie cose e quei valori che incarna il mondo del calcio”

Su come le nuove generazioni del calcio si approccino al mondo del calcio.

“Dobbiamo analizzare ciò che sta avvenendo nel mondo del calcio. I tifosi del futuro e i giovani tifosi di oggi non seguono il calcio come facevamo noi in passato. Il bisogno di appartenere ad una comunità e i modi per soddisfare questo bisogno stanno cambiando radicalmente ma sono ugualmente importanti per il mondo del calcio. I tifosi del futuro seguiranno il calcio in un modo completamente diverso dal nostro. Noi abbiamo ereditato la passione dai nostri padri che ci portavano allo stadio  mentre ora il calcio si apprende non solo dalla famiglia ma anche dai videogiochi. Il pubblico calcistico poi fortunatamente è diventato anche femminile con il movimento del calcio femminile che sta crescendo tanto. Il modo di seguire il calcio è cambiato ed è una grande sfida ma al tempo stesso una grande opportunità. Il nuovo scenario digitale a cui ci stiamo affacciando e i nuovi metodi di diffusione e di comunicazione del gioco sono una grande opportunità a cui dobbiamo guardare con mentalità aperta”

La scelta della Serie A con i fondi di investimento è vincente.

“Questa scelta è importante non solo al livello italiano ma globale. La Serie A è una lega internazionale con proprietari internazionali e calciatori conosciuti in tutto il mondo e questa è l’opportunità da cogliere che il calcio italiano deve sfruttare se vuole rimanere al top del calcio mondiale. Dobbiamo sfruttare i nuovi canali di comunicazione per coinvolgere i tifosi di tutto il mondo. Questo rappresenta il futuro e il calcio italiano deve essere all’avanguardia”

Sul suo percorso e di quale obiettivo raggiunto è orgoglioso.

“Non mi piace parlare di fierezza per i risultati raggiunti perché essere fieri significa essere realizzati. Il nostro obiettivo è il traguardo e lavoriamo giorno e notte per raggiungerlo. La fierezza di cui parlo è un Milan che renda fieri i suoi tifosi di un club al vertice mondiale del calcio, che affronta le più grandi squadre di questo sport. Un squadra che incorpori i valori del club, giocatori cresciuti nel club che sanno che i tifosi apprezzano la crescita su cui hanno investito. Giocatori che sanno di appartenere a questa famiglia e che giocano in uno dei migliori stadi del mondo qui a Milano. Impegnarsi con i tifosi, comunicare con loro globalmente ma anche a un livello più personale. Questa è la visione del Milan per il futuro con un peso e un posto nel mondo del calcio. E’ su questo che stiamo lavorando e che rende orgogliosi i tifosi. Credo che questa visione renderà orgogliosi i tifosi del Milan nel mondo. Quello che voglio assicurare ai nostri tifosi che ci stanno guardando è che lavoriamo giorno e notte su tutto ciò di cui abbiamo bisogno per restituire a questo club il posto che merita.”

Sugli obiettivi di squadra.

“Abbiamo una chiara visione del Milan sulla vetta del mondo del calcio e la parte più importante è quella che succede sul campo di gioco. Per raggiungere tutto questo dobbiamo avere giocatori che siano fieri e onorati di far parte di questo club. Non mi interessano giocatori che pensano di fare un favore alla squadra. E’ esattamente il contrario. Ogni giocatore deve essere fiero e onorato di rappresentare questa squadra, di indossarne la maglia e lo stemma. La nostra visione di gioco è molto chiara. Vogliamo uno stile internazionale e all’avanguardia guidato da giovani giocatori. La nostra squadra è una delle più giovani d’Europa e questi giocatori cresceranno e matureranno insieme guidati da giocatori con più esperienza. I talenti che abbiamo hanno molta possibilità di crescere e un’ enorme potenzialità sia in termini di gioco sia di rendere fieri i nostri tifosi mentre guardano la squadra crescere"