Pioli a MilanTv: "Come dice un detto 'chi vince festeggia, chi perde spiega'. Oggi abbiamo fatto una grande prestazione"

17.10.2020 20:41 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Pioli a MilanTv: "Come dice un detto 'chi vince festeggia, chi perde spiega'. Oggi abbiamo fatto una grande prestazione"

Intervenuto ai microfoni di MilanTv, Stefano Pioli ha parlato nel post partita di Inter-Milan. Queste le domande e le risposte:

Sulla partita.

“C’è un detto nel calcio che mi piace che dice che chi vince festeggia e chi perde spiega. Oggi il voto è massimo perchè quando si vince contro una squadra così la prestazione è importante. Era importante per noi, per l’ambiente e per i nostri tifosi. Mi sono emozionato poche volte come oggi quando i tifosi ci hanno costeggiato allo stadio. E’ una vittoria che dedico ai miei giocatori e ai nostri tifosi"Mi sono emozionato poche volte come oggi.

Sulla preparazione della partita.

“E’ bello vedere un gruppo coeso. Hanno voglia di lavorare insieme e a Milanello abbiamo i mezzi per farlo bene. Questa vittoria è per i tifosi che non hanno potuto gioire con noi. I ragazzi sono stati bravi perchè in un solo giorno e con pochi allenamenti l’hanno preparata bene. Siamo stati bravi contro due grandi attaccanti come quelli interisti e da questa prestazione possiamo prendere buoni spunti per il futuro"

Su leao.

“Ragazzo in crescita. Sta facendo bene ma può pretendere ancora di più da sé stesso. Deve ricercare continuità dentro la partita. C’è un lavoro di squadra che può essere migliorato. Ha le sue qualità e deve saperle sfruttare. E’ un ragazzo che deve sapere divertirsi di più in campo e deve ridere un po’ di più”

Sulla classifica appesa negli spogliatoi.

“C’è una classifica particolare che pi magari sveleremo. E’ importante giocare a calcio con questo spirito e questa serenità. Non voglio smorzare gli animi ma siamo solo all’inizio e non abbiamo fatto niente. Le squadre in Italia sono migliorate tanto, ci sono squadre devastanti come Napoli e Atalanta ma anche Roma e Lazio. Dovremo essere bravi già dalla trasferta con il Celtic e giocare ogni partita con questo spirito"