Pioli a Sky: "Sappiamo che strada fare ma non dobbiamo esaltarci"

19.01.2020 15:01 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Pioli a Sky: "Sappiamo che strada fare ma non dobbiamo esaltarci"

Stefano Pioli è stato intervistato da Sky Sport al termine di Milan-Udinese. Ecco le sue dichiarazioni:

I tifosi vi hanno dato la spinta "Sì. Poi devo fare i complimenti ai miei giocatori per la prestazione contro una squadra che ci ha messo in difficoltà. La spinta dei tifosi è stata determinante. Giocare di casa deve essere importante per noi per fare punti e per raggiungere i nostri obiettivi".

Adesso è il momento per iniziare a pensare all'Europa? "Dobbiamo ancora lavorare perché ancora oggi abbiamo dimostrato di avere qualità ma momenti in cui ci siamo disuniti e abbiamo mostrato il fianco agli avversari. Avevo chiesto ai miei giocatori una settimana perfetta e ci siamo riusciti ma è stato faticoso. Ora dobbiamo farci trovare pronti contro un avversario che lotta per la salvezza su un campo difficile e quindi il nostro unico pensiero è la prossima partita".

Rebic è un giocatore ritrovato " Rebic si aspettava di avere più spazio ma si è sempre allenato bene e dopo Nataleè arrivato determinato e volenteroso. C’è spazio per tutti quelli che hanno voglia di aiutare la squadra. I suoi strappi ci sono mancati nel primo tempo".

Si lavora meglio con ibra? "Ibra è un valore aggiunto nel lavoro quotidiano, ha alzato il livello degli allenamenti e ora sappiamo tutti che strada dobbiamo fare. Il cammino è lungo e non dobbiamo esaltarci, ma su questa mentalità possiamo costruire qualcosa d’importante.

Il Milan non molla mai? "Dopo il pareggio non abbiamo smesso di lavorare per cercare la vittoria. Ci deve essere d’insegnamento che le partite non finiscono mai, lavoreremo per diventare ancora più precisi".