Capello: "Dopo Sacchi dissero che il Milan non aveva più voglia di lavorare. Diventammo gli 'Invincibili'"

21.06.2022 17:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Capello: "Dopo Sacchi dissero che il Milan non aveva più voglia di lavorare. Diventammo gli 'Invincibili'"
MilanNews.it

Fabio Capello, ex giocatore e allenatore del Milan, ha rilasciato una lunga intervista per GameInsight in cui ha parlato anche di quale sia stato il suo periodo migliore da allenatore. A tale domanda, ‘Don’ Fabio ha risposto: “Guarda il più lungo e positivo è stato quello con il Milan perché dopo Sacchi si diceva che la squadra non avesse più voglia di lavorare. Presi in mano questa squadra e diventò la squadra degli ‘Invincibili’. Ci sono dentro 58 partite senza mai perdere, finali di Champions disputate, vittorie di Champions anche. In tutte le altre squadre che ho allenato invece sono stato io a dara quel qualcosa in più. A Roma dopo 20 anni che non vincevano lo scudetto dopo Liedholm, in due anni sono riuscito a vincere il campionato. Sono andato al Real Madrid e abbiamo vinto dopo 3 anni che non vincevano nulla. Alla Juve pure ho vinto. L’unico rammarico è quando sono tornato al Milan perché mi sono trovato una squadra che non era la squadra che avevo fatto io. In ogni posto che ho lavorato ho dato qualcosa, e questa è una soddisfazione”.