Il Milan ha fame anche in Europa: tre gol al Celtic e 21 risultati utili di fila

23.10.2020 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Il Milan ha fame anche in Europa: tre gol al Celtic e 21 risultati utili di fila

Primato in serie A e primato anche nei gironi di Europa League. I rossoneri hanno battuto il Celtic nella gara d’esordio nei gironi, dando l’ennesima prova di essere diventati ormai una squadra matura. Nonostante le assenze di giocatori decisivi come Calhanoglu e Rebic, nonostante il turnover iniziale la formazione di Pioli ha vinto 3-1 con i gol di Krunic, Diaz e Hauge, gli ultimi due arrivati dal mercato estivo e già decisivi in termini realizzativi. “E' stata una partita che abbiamo condotto bene, nella ripresa abbiamo perso qualche pallone in più e rischiato qualcosina. Era molto importante dimostrare di non essere una squadra normale. Una squadra normale dopo una vittoria prestigiosa mostrano meno determinazione, noi invece abbiamo approcciato bene. Vogliamo provare a vincere ogni singola partita", ha spiegato a SkySport l’allenatore rossonero Stefano Pioli. Invece un altro dei protagonisti di questo Milan, Franck Kessie, vede nel gruppo la chiave del successo: “Il mister ha cercato di costruire una famiglia. In campo ci aiutiamo a vicenda. L'allenatore è uno di noi, tutti i giocatori sono importanti, anche chi non gioca. L'allenatore sa gestire il gruppo". Il Milan con la vittoria in Europa League contro il Celtic è arrivato a 21 risultati utili consecutivi, numeri che fino ad un anno fa sembrano un miraggio. Il Milan non segnava almeno due gol in 10 partite consecutive considerando tutte le competizioni da dicembre 1964, 56 anni fa: c'era Nils Liedholm come allenatore. E lunedì nel mirino del Milan c’è la Roma.