Inter, Marotta: "Bello per noi avere il derby quasi subito. Mercato? Bisogna controllare i costi"

24.06.2022 19:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Inter, Marotta: "Bello per noi avere il derby quasi subito. Mercato? Bisogna controllare i costi"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta, commenta così la definizione del calendario della prossima stagione di Serie A, in un'intervista a Rai Radio 1 Sport: "Il prossimo sarà un campionato inedito, mai nella storia avevamo assistito a una stagione così particolare. Entro il 15 novembre si giocheranno 15 partite a cui vanno aggiunte quelle della Champions League. È evidente che l’obiettivo sarà tener conto di questa anomalia nella fase di preparazione. Ci sarà poi un periodo di sosta, tranne per i nazionali che dovranno affrontare il Mondiale. Bisogna avere la rosa molto lunga, perché la compressione di impegni può portare a tanti infortuni. A questi vanno aggiunti anche gli impegni delle Nazionali. La rosa deve essere molto numerosa, questo è sicuro".

Un commento sul calendario. "L'asimmetria del campionato è un esperimento ormai definito,. L'Inter avrà un finale di campionato scoppiettante, la speranza è quella di arrivarci in forma e con una posizione di classifica di grandissimo rispetto. È bello per noi avere il derby quasi subito, arriverà presto ma io credo che in quel momento saremo entrambe nella condizione migliore. Derby di Roma e derby di Italia la stessa giornata sia all'andata che al ritorno? C'è sempre grande fascino e grande campanilismo".

Il punto di mercato. "Nelle prime quattro giornate bisognerà essere bravi a gestire il calciomercato ancora aperto. Ci saranno procuratori che potrebbero venire a lamentarsi. Dovremo essere bravi ad affrontare al meglio queste quattro giornate, dove potrebbero esserci anche problemi con i giocatori. Quello della sostenibilità deve essere un modello non solo per l’Inter, ma per tutto il calcio italiano. Il nostro campionato deve recuperare i suoi valori dopo una grande contrazione finanziaria. Bisogna controllare i costi ed essere sostenibili".