Serie A, Milan-Juventus: ecco tutte le statistiche prepartita

22.01.2022 16:36 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
Serie A, Milan-Juventus: ecco tutte le statistiche prepartita
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Tempo di supersfide per il Milan in Serie A. Domenica i rossoneri ospitano la Juventus di Max Allegri. Si giocherà il 23 gennaio: sarà la ventunesima volta nella storia, e solo in 8 occasioni il Milan ha vinto; 5 i pareggi e 7 le sconfitte, di cui 2 contro la Juventus, e tutte e tre in casa, nel 1910 (0-1) e nel 2002 in Coppa Italia (1-2). L'ultimo precedente di 23 gennaio risale alla scorsa stagione, ed è negativo: 0-3 in casa contro l'Atalanta (Romero, Ilicic su rigore e Duvan Zapata).

L'ultima vittoria risale alla stagione 2010-11 (2-0 al Cesena, con autorete di Pellegrino e rete al 93' di Ibrahimovic. Guidava quel Milan proprio Massimiliano Allegri.

Sarà la sfida n.239 tra Milan e Juventus, la n.117 in casa. Il bilancio è negativo, la Juventus ha vinto 93 partite complessivamente contro le 69 dei rossoneri; in casa, invece, il Milan conduce 39 vittorie a 34. Guardando alla sola Serie A, sarà la sfida n.178, la n.89 in casa. Milan alla ricerca della vittoria n.30 in campionato contro la Juventus.

Il precedente più illustre, e che tutti amiamo ricordare, è stato disputato in Inghilterra, il 28 maggio 2003, quando il Milan si impose ai calci di rigore nella finale di Champions League, laureandosi Campione d'Europa per la sesta volta nella sua storia.

La vittoria rossonera più pesante è l'8-1 del 1912, con cinquina diVan Hege, doppietta di Rizzi e gol di Cevenini I. La sconfitta più pesante invece risale al 1996-97, finì 6-1 per i bianconeri, con doppiette di Jugovic e Vieri, e reti di Zidane su rigore e Ravanelli. Per il Milan segnò Marco Simone il momentaneo 1-5.

L'ultima sfida finì 3-1 per la Juventus, con doppietta di Federico Chiesa e rete di McKennie. Per il Milan il pareggio momentaneo di Calabria.

Nella stagione 2019-20, il Milan si impose per 4-2, e pensare che al 60' la Juve vinceva 2-0 grazie alle reti di Rabiot e Cristiano Ronaldo... poi la furia rossonera: rigore di Ibrahimovic al 62', Kessié pareggiò al 66', un minuto dopo Leao portò i rossoneri avanti, e al minuto 80 Rebic chiuse i conti. Nella stagione 2016-17 la vittoria precedente, un 1-0 firmato Manuel Locatelli, che ora il Milan ritrova come avversario in maglia bianconera. Resta negli annali anche il Milan-Juventus delle polemiche del 2012, finito 1-1, ma che doveva essere 2-0 con quel gol di Muntari che solo Tagliavento e i suoi collaboratori non videro.

Nel 1965-66 il Milan ribaltò vincendo 2-1 con doppietta di Sormani una partita che all'intervallo vedeva la Juventus avanti per 1-0 con rete di Cinesinho.

La rimonta del 2020 però resta la più clamorosa, anche se a fine primo tempo si era sullo 0-0.

Nel 1976 e nel 2002 la Juventus fece altrettanto, ribaltando un 1-0 per il Milan a fine primo tempo. Nell'occasione più recente, per il Milan segnò Javi Moreno, mentre per la Juventus segnarono Birindelli e Del Piero.

Il tema arbitrale accompagna ogni sfida tra Milan e Juventus, ed è ancora più scottante alla luce dello scempio indegno di lunedì scorso contro lo Spezia. Un'anomalia, perché statisticamente è un caso che differisce rispetto a tutte le altre squadre, è la discrepanza tra le espulsioni ricevute contro la Juventus rispetto a quelle

ricevute dai bianconeri. Intanto, il primo dato: il Milan ha ricevuto 30 cartellini rossi contro la Juventus. La seconda squadra contro la quale il Milan ha preso più rossi è il Bologna, con 20… ben 10 in meno!

Si potrebbe dire, contro la Juventus sono state giocate più partite, rispetto al Bologna. Vero, ma contro l'Inter sono già 240 i precedenti, ma le espulsioni sono solo 13.

Contro il Torino, ad esempio, terza per numero di sfide a 205, le espulsioni sono 12. Quindi Inter e Torino sommano 445 partite e 25 rossi, contro le 238 partite e 30 rossi contro la Juventus.

Quanto a cartellini a giocatori della Juventus, solo 11. Ci sono ben 10 squadre che hanno ricevuto più espulsioni contro il Milan. Ma non finisce qui: se si guardano queste 11 espulsioni, in soli due casi la Juve ha chiuso in inferiorità numerica, nel 1949-50 (Juvevs Milan 1-7 con espulsione di Carlo Parola al minuto 80 sul risultato di 1-6) e nel 2011-12, la partita del gol di Muntari, con espulsione di Vidal al minuto 89, finì 1-1. Le altre 9 espulsioni sono avvenute in partite dove fu espulso anche almeno un rossonero.

E' una situazione unica in tutta la storia del Milan, solo con la Juventus c'è questo squilibrio, e più si va avanti con le partite e più la situazione si accentua.

Solo in un'occasione il Milan ha vinto in inferiorità numerica: nel 1958, a Torino e sempre con il risultato di 5-4.

STATISTICHE SUI PROTAGONISTI

Sono 19 i giocatori che hanno esordito in un Milan vs Juventus, tra cui anche Giuseppe Meazza (12/01/1941), Hector Puricelli (21/10/1945), Taribo West (24/03/2000) e Fernando Torres (20/09/2014).

Per 22 giocatori Milan vs Juventus fu l'ultima presenza. Tra questi, ricordiamo anche qui Giuseppe Meazza (21/06/1942), Victor Benitez (25/04/1965), Roberto Rosato, Guido Magherini e Roberto Casone (01/07/1973), Zeljko Kalac (10/05/2009), Giuseppe Favalli e Nelson Dida (15/05/2010), Mario Balotelli (21/05/2016) e Lorenzo Colombo (06/01/2021).

Sei giocatori hanno trovato la loro prima rete in un Milan vs Juventus: Cesare Lovati (01/11/1913), Ared Gimona (01/02/1924), Mario Tosolini (06/10/1946, gol all'esordio), EdiGratton (07/12/1947), Emiliano Farina (31/03/1957) e Luca Antonini (15/05/2010).

Otto giocatori hanno segnato la loro ultima rete rossonera contro la Juventus a San Siro: Giuseppe Spinola (19/04/1936), Guido Corbelli (17/01/1943), Luigi Zorzi (26/05/1946), Edi Gratton (07/12/1947, unico gol), Giovanni Sartori (04/06/1978), Luca Antonini (15/05/2010, unico gol), Alex (09/04/2016) e Manuel Locatelli (22/10/2016).

Louis Van Hege ha realizzato 4 delle 8 cinquine mai realizzate nella storia del Milan. Contro la Juventus nel 1912 fu la sua seconda cinquina.

José Altafini invece, nel 1961, realizzò l'unica quaterna realizzata contro la Juventus.

Nessuna tripletta nelle partite a San Siro contro i bianconeri. 19 le doppiette, realizzate da 18 giocatori diversi; l'unico a riuscirci per due volte fu Gianni Rivera.

Per Pioli sarà la sfida n.8 alla Juventus. E' la squadra contro la quale Pioli ha giocato più partite, finora il bilancio è di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte.

In casa una vittoria (4-2 nel 2020), un pareggio (1-1 in Coppa Italia nel 2020) e una sconfitta (1-3 nel 2021).

Tra Pioli e Allegri sarà l'ottava volta contro in una partita che riguardi il Milan. Complessivamente 15 precedenti con 11 vittorie di Allegri e 4 pareggi. Quindi Pioli non ha mai battuto Allegri.

Il compendio che riguarda il Milan va letto in due prospettive: Pioli da allenatore del Milan contro Allegri ha un unico precedente, l'1-1 di Torino di questa stagione.

Allegri da allenatore del Milan contro Pioli invece ha 7 precedenti, 2 dei quali quando Pioli allenava il Chievo Verona (2010-11) con due vittorie del Milan, e 5 precedenti quando Pioli allenava il Bologna, con 3 pareggi e 2 vittorie del Milan.

Avrebbe dovuto arbitrare Daniele Orsato, ma ha dato forfait. Sarà sostituito da Marco Di Bello, e sarà la tredicesima occasione in cui arbitrerà i rossoneri. Finora 9 vittorie, un pareggio e 2 sconfitte, avvenute nei primi 2 incontri con Sassuolo e Verona nella stagione 2015-16.

In questa stagione due sono state le partite in cui Di Bello ha diretto i rossoneri: Atalanta vs Milan 2-3 della settima giornata ed Empoli vs Milan 2-4 della diciannovesima.

Nelle ultime quattro partite con Di Bello arbitro c'è sempre stato un rigore, in tre occasioni su quattro a favore degli avversari.

(statistiche a cura di Mirco Bortolaso – dal sito www.magliarossonera.it)