Pagelle - Hauge, prova da grande giocatore. Gigio, altri interventi decisivi. Disastro Krunic

03.12.2020 21:07 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Pagelle - Hauge, prova da grande giocatore. Gigio, altri interventi decisivi. Disastro Krunic
MilanNews.it
© foto di PhotoViews

Queste le pagelle di Milan-Celtic

G. Donnarumma 7: fa una super parata su McGregor, mentre sui gol di Rogic ed Edouard non può davvero metterci nemmeno mezza pezza. Alza il livello della parata sulla punizione di Christie che era violenta, precisa e ben indirizzata.

Dalot 5.5: tiene in gioco Edouard in occasione del raddoppio scozzese. Potrebbe osare di più con Laxalt nell’uno contro uno, ma non riesce ad esprimere la sua intraprendenza.

Kjaer sv: rimane in campo, purtroppo, per poco tempo visto che si fa male alla coscia destra. C’è apprensione per il suo infortunio. (dal 11’ Romagnoli 6.5: alla presenza numero 200 con la maglia del Milan, sfodera un’ottima gara con belle chiusure e leadership).

Gabbia 6.5: Edouard è un brutto cliente, gli prende le misure dopo lo 0-2 (sul quale non ha colpe) e non lo molla un attimo. Da centrale di destra sembra avere più confidenza per aprire il gioco.

Theo Hernandez 6.5: Frimpong non lo salta mai e quando accelera, fa paura. Come tutta la squadra, nei primi 15 minuti, fa incredibilmente fatica a trovare l’equilibrio in campo. Poi cresce in maniera importante. Mette dentro il cross basso che Castillejo trasforma nel

Kessie 6.5: il presidente non si sottrae alla lotta in mezzo al campo e dopo lo stordimento dei due gol iniziali, prende le chiavi della mediana e la comanda. (dal 61’ Bennacer 6: mette ordine in mezzo al campo dando sicurezza maggiore anche a Tonali).

Krunic 4: errore tremendo quando perde palla sullo 0-1 di Rogic e poi è co responsabile nel gol dello 0-2, dando un pallone sanguinoso. Esce, frastornato, a fine primo tempo. (dal 46’ Tonali 6.5: buon impatto sulla gara, dove riesce a prendere le zolle di Brown. Compie anche un bel salvataggio di tacco su uno degli ultimi assalti del Celtic).

Castillejo 7: sigla il gol del pareggio che rimette in piedi una partita che si stava facendo complicata. Ha ritmo nelle gambe, sfida e batte Laxalt nell’uno contro uno ed è dentro la partita fino alla fine.

Calhanoglu 7: la punizione dell’1-2 è un arcobaleno meraviglioso e beffardo, visto che si insacca sul palo di Barkas. Partecipa al gol del 2-2 premiando la sovrapposizione di Theo. (dal 61’ Brahim Diaz 6.5: chiude la partita con un tocco sotto morbidissimo a culmine di alcune giocate molto belle).

Hauge 7.5: un gol bellissimo, dove ne salta quattro e poi piazza sul palo lungo di Barkas. L’assist per il 4-2 di Diaz e un moto perpetuo sulla corsia mancina che dimostra come questo ragazzo abbia doti fisiche e tecniche importanti. Può e deve trovare ancora più spazio.

Rebic 6: fa, seppur involontariamente, la sponda per il gol del pareggio di Castillejo. Svaria tanto a cercare di creare spazi per i trequartisti e i centrocampisti che devono buttarsi negli spazi.

All. Pioli 6: sbaglia a non far riposare Kjaer, che si fa male e domani se ne saprà di più. La squadra parte malissimo, andando sotto 0-2 ma poi prende in mano la partita e il risultato ribaltandola. Un rientro felice, ma non felicissimo visto l’infortunio del danese.