Acerbi-Constant, come cambia il mondo in dodici mesi

28.06.2012 18:00 di Matteo Calcagni   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Acerbi-Constant, come cambia il mondo in dodici mesi

Due destini che si muovono di pari passo, affiancandosi, allontanandosi e ricongiungendosi. Parliamo di Francesco Acerbi e Kevin Constant che, nella giornata di oggi, hanno sostenuto (insieme) le visite mediche di rito all'ospedale di Busto Arsizio. Mercoledì scorso è stata la loro giornata clou, nella quale sono entrambi passati al Milan: il difensore è stato trattato a lungo dai rossoneri, mentre il centrocampista franco-guineano è stato preso grazie ad un'operazione lampo con Preziosi. Due giocatori che, esattamente un anno fa, hanno incrociato i propri percorsi, facendo parte della stessa e medesima trattativa: il Genoa, che aveva acquisito Acerbi a gennaio 2011 dalla Reggina, lo ha ceduto in comproprietà al Chievo per portare Constant in rossoblù. Difficile prevedere, soprattutto per i due giocatori, che dodici mesi dopo si sarebbero ritrovati in una terza squadra: non un club qualsiasi, ma il Milan. Il difensore ventitreenne ha già pronunciato le sue prime parole da milanista la scorsa settimana; oggi è arrivato il turno dell'ex Châteauroux, visibilmente entusiasta per questa nuova ed affascinante avventura: "E' nato tutto due settimane fa. Sono contento di vestire la maglia del Milan, vedremo cosa succederà in ritiro. - Ha dichiarato a "Sky Sport 24" - Tutti i giocatori del Milan sono grandi calciatori. Spero di poter dimostrare di poterci giocare". La speranza è che entambi possano disputare un'annata di altissimo livello, in modo che i loro percorsi si possano colorare definitivamente di rossonero.