CorSera - Milan, chiesta la prova tv per Kessie e Bakayoko: difficile una squalifica, al massimo arriverà un'ammenda

15.04.2019 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
CorSera - Milan, chiesta la prova tv per Kessie e Bakayoko: difficile una squalifica, al massimo arriverà un'ammenda

Si è trattato solo di un ingenuo sfottò, ma alla fine il gesto di Franck Kessie e di Tiemoué Bakayoko, che al termine di Milan-Lazio hanno festeggiato sotto la curva alzando la maglia di Acerbi come se fosse un trofeo, rischia di costare caro ai due giocatori rossoneri: la procura federale ha infatti chiesto al giudice sportivo di utilizzare la prova tv per valutare se il gesto vada sanzionato come "condotta gravemente antisportiva".

PROVA TV - Lo riferisce questa mattina il Corriere della Sera, che spiega che è molto difficile che arrivi una squalifica per i due centrocampisti del Milan, più probabile un'ammenda. Detto che in linea teorica per questo genere di situazioni la prova tv non viene utilizzata (si applica per condotta violenta, blasfemia, simulazioni, falli di mano), ora toccherà al giudice sportivo prendere una decisione. Sono tre gli scenari possibili: il giudice non ammette le immagine, le visiona e stabilisce che non contengono gli estremi per una sanzione, oppure richiede un supplemento d’indagine alla procura.

RISSA FINALE - Kessie e Bakayoko non dovrebbero quindi rischiare turni di squalifica per questo gesto, mentre ci saranno probabilmente sanzioni per la rissa finale nella quale sono stati coinvolti diversi giocatori delle due squadre. Le decisioni del Giudice Sportivo sono attese per domani, ma intanto le polemiche non si placano affatto.